Proptech, nel 2020 Dove.it cresce del 150% in fatturato e raddoppia le vendite

Se il 2020 è stato l’anno in cui si è ridefinito il concetto stesso di casa, anche il mercato immobiliare ha dovuto fare i conti con cambiamenti radicali e con un ricorso accelerato alla tecnologia per gestire le enormi criticità legate alla pandemia. L’emergenza ha spinto il mercato a premiare soluzioni che già esistono da tempo, ma che in pochi adottano, e che vanno sotto l’etichetta di proptech. Così, mentre il comparto immobiliare registra un crollo delle transazioni (-17,1% in un anno secondo Nomisma), Dove.it (https://www.dove.it), la prima agenzia immobiliare esclusivamente online, ha chiuso il 2020 con un incremento del 150% nel fatturato e il raddoppio delle vendite.

Nata dall’idea di giovani imprenditori italiani, la startup festeggia risultati significativi avendo saputo unire le competenze degli agenti immobiliari alle possibilità offerte dalla tecnologia più avanzata: cresciuto del 20% il numero delle città in cui il servizio è attivo, Dove.it è ora in espansione su tutto il territorio nazionale.

Forte degli oltre 2 milioni di euro di finanziamenti  ricevuti nel 2019 da angel e private investor, nel corso del 2020 Dove.it ha potuto investire su una piattaforma online che mette in comunicazione diretta agenti immobiliari, acquirenti e venditori: in questo modo si contengono i costi complessivi e si può rendere il servizio completamente gratuito per il venditore e molto economico per il compratore. Il tutto grazie al supporto di realtà aumentata, intelligenza artificiale e big data. I risultati sono evidenti, tanto che i tempi medi di vendita degli immobili sono dimezzati rispetto alla media italiana (-48%). 

«Il settore immobiliare sta vivendo un momento di svolta rispetto al passato e siamo convinti che le difficoltà legate alla pandemia si riveleranno una leva di cambiamento forte – spiega Paolo Facchetti, CEO e founder di Dove.it – che porterà innovazione su più livelli. Siamo davvero soddisfatti di essere in prima linea per il miglioramento del processo di vendita degli immobili: crediamo che la tecnologia e la semplificazione dei processi possano rendere la compravendita immobiliare più veloce e conveniente, portando vantaggio tanto a chi compra quanto a chi vende».

Grazie ai risultati raggiunti nel 2020, per il 2021 Dove.it prevede un’accelerazione delle attività di recruiting e punta ad affiancare alle decine di dipendenti e collaboratori un alto numero di esperti di tecnologia e marketing, product manager e agenti immobiliari su tutto il territorio nazionale.