sito web

In un contesto di mercato digitale sempre più complesso e competitivo il miglioramento delle prestazione del proprio sito web – che in sostanza si traducono con il raggiungimento delle prime posizioni nelle classifiche dei motori di ricerca (in primis Google) – richiede una strategia SEO efficace e ben definita. Sono diversi gli elementi che concorrono al miglioramento prestativo di un sito e fra questi si possono citare l’individuazione delle giuste parole chiave (keyword), l’ottimizzazione tecnica del sito, la qualità dei contenuti proposti, l’attenzione all’esperienza utente, l’eventuale creazione di backlink e l’integrazione con i social media. Analizziamo quindi brevemente questi elementi.

La ricerca delle parole chiave

È il primo punto da trattare poiché per un’efficace strategia SEO è fondamentale individuare le keyword (parole, locuzioni, frasi, parole chiave a coda lunga) che il pubblico target utilizza quando ricerca un’informazione, un prodotto o un servizio. L’individuazione delle giuste keyword può avvalersi di utility e software specifici come per esempio Google Keyword Planner.

La SEO tecnica

Con l’espressione SEO tecnica si fa riferimento a tutte le strategie necessarie per l’ottimizzazione del sito e che ne migliorano la scansione e l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca (SEO sta appunto per Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca). A questo scopo è necessario utilizzare strumenti che migliorano la velocità del sito, la sua fruibilità con i dispositivi mobili e la sua struttura (che deve essere chiara, logica e user-friendly). Rientrano nella SEO tecnica anche la creazione di una sitemap per Google Search Console e la configurazione del file robots.txt per guidare il motore di ricerca.

Creazione di contenuti di qualità

La creazione di contenuti di elevata qualità è essenziale sia per attirare nuovi utenti, sia per mantenere quelli che già conoscono il sito. È inoltre fondamentale per “soddisfare” gli algoritmi di Google che, come noto, premiano la rilevanza e l’autorevolezza del sito. Ovviamente è fondamentale un costante aggiornamento.

Attenzione all’esperienza utente

Occorre una grande attenzione all’esperienza utente perché serve a trattenere i visitatori sul sito; è importante anche in ottica Google perché i motori di ricerca analizzano il comportamento degli utenti e, anche a seconda di esso, possono premiare o no il sito in termini di posizionamento. L’esperienza utente si migliora con un design pulito, con la facilità di navigazione e con la presenza di contenuti interattivi e coinvolgenti.

Creazione di backlink

Uno dei fattori di ranking più importanti è rappresentato dai backlink, i link provenienti da altri siti web. Essi infatti conferiscono una maggiore autorevolezza al sito. È quindi importante cercare di ottenere link da altri siti, in particolare da quelli autorevoli, scrivere articoli per altri blog per ottenere backlink e creare contenuti di alta qualità che altri siti siano invogliati a linkare in modo spontaneo.

Integrazione con i social media

In sé e per sé i social media non hanno un’influenza diretta per il posizionamento su Google, ma possono aumentare la visibilità e il traffico sul sito e ciò può risultare positivo in termini di ranking.

Una riflessione finale

Come si può intuire da quanto riportato in precedenza, il miglioramento delle prestazioni del proprio sito web con conseguente ascesa nel ranking Google richiede un approccio a 360 gradi che integri in modo coerente varie strategie di ottimizzazione.