Arriva l’ok al finanziamento da 115 milioni di euro del Pnrr per settantacinque nuovi progetti di impianti di riciclo della plastica, compresi quelli recuperati dal mare. Lo comunica il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica spiegando che il Dipartimento Sviluppo Sostenibile ha approvato il decreto di concessione dei contributi, che consentiranno la realizzazione di nuovi impianti di riciclo meccanico, chimico e i “plastic hubs”, anche per recuperare il cosiddetto “marine litter”.

Dal Mase al via progetti per il riciclo della plastica

Con questo provvedimento, trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione, si estende la platea dei beneficiari già individuati dal precedente decreto grazie alla rimodulazione delle risorse non utilizzate per altre linee.

Pnrr, un investimento da 115 mln di euro

“L’investimento del Pnrr – spiega il Ministro Gilberto Pichetto – ci dà la possibilità di far crescere nel paese una filiera dell’innovazione sul dirimente problema della gestione dei rifiuti plastici. Anche nel G7 in Giappone l’impegno preso è stato molto chiaro, con il target al 2040 per lo stop a nuovi rifiuti plastici: l’Italia vuole essere ancora una volta, come in altri settori del riciclo, riferimento virtuoso per l’affermazione dell’economia”.

LEGGI ANCHE: “Risparmio, ecco le strategie per tagliare le spese degli italiani”