Pnrr a che punto siamo

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Cassa Depositi e Prestiti vigileranno sul Pnrr, ma aiuteranno le amministrazioni nella realizzazione dei programmi, che rientrano nel grande programma che si dovrà realizzare con i fondi europei. Il Servizio Centrale pe il PNRR della Ragioneria Generale dello Stato ha approvato i primi cinque Piani delle Attività relativi al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), sottoscritti con Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero della Salute, Ministero della Transizione Ecologica, Ministero della Cultura e Ministero della Mobilità e delle Infrastrutture Sostenibili.

LEGGI ANCHE Digitale e green: l’Europa indica come spendere i soldi del Pnrr

Cassa depositi e prestiti sempre più coinvolta nel Pnrr

I Piani delle Attività consistono, infatti, in servizi di sostegno tecnico-operativo e affiancamento che CDP metterà a disposizione ogni anno delle Amministrazioni centrali titolari di interventi del PNRR e ai soggetti attuatori a livello territoriale, per consentire loro di realizzare le linee di intervento di competenza, nonché nel disegno delle progettualità e nell’esecuzione delle correlate attività.

I Piani, che rientrano nell’Accordo quadro fra il MEF e Cassa Depositi e Prestiti (CDP) sulle attività di advisory alla Pubblica Amministrazione, prevedono l’assistenza tecnica da parte di CDP che in questo modo amplia il proprio ruolo di sostegno alle Amministrazioni impegnate nell’attuazione del PNRR.

Una sfida importante che si inquadra nel più ampio contesto dei servizi di Assistenza tecnica che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha previsto a beneficio delle Amministrazioni titolari e dei soggetti attuatori, per sostenerli nel compito di attuare un volume significativo di investimenti con nuove modalità, tempistiche stringenti e target precisi da perseguire.

Il successo del PNRR passa dalla capacità che le Amministrazioni dimostreranno nel saper gestire i programmi di investimento, centrando obiettivi e traguardi, nonché dalla capacità degli Enti di presentare e attuare progetti validi. CDP, con il coordinamento di MEF e RGS, mette a disposizione le proprie competenze specialistiche e fornisce assistenza tecnica nelle principali fasi di realizzazione degli interventi previsti dal PNRR.