CONTENUTO SPONSORIZZATO

È possibile guadagnare facendo trading sul Forex? E se sì, come posso iniziare a fare soldi in questo mercato? Quante volte ci siamo posti questo interrogativo, ma per un motivo o per l’altro la cosa è finita lì? In effetti studiare il mercato finanziario e il meccanismo di funzionamento del trading sembra una cosa facile, vista dall’esterno, ma in realtà è proprio come per ogni altro tipo di settore e di ambiente che riguarda un business collaudato e specifico. Bisogna entrare un passo alla volta e soprattutto studiare, riflettere, anche se la cosa più importante per entrare nel mercato del trading con il forex è avere una certa disponibilità a investire e a correre dei rischi.

Il mercato Forex è attraente per molti, ma nella maggior parte dei casi, quando le persone iniziano a conoscere il Forex, li spaventa con la sua complessità e incertezza. Nessuno, infatti, fornisce stime e previsioni accurate sui guadagni per un trader alle prime armi. Tuttavia, tutto è trasparente con i rischi perché sono evidenti.

Quanto guadagnano i trader Forex?

La natura dei guadagni Forex è che il livello di reddito non è fisso e i guadagni dipendono da molti fattori. Tuttavia, non lasciarti scoraggiare da questa affermazione perché puoi sicuramente guadagnare bene nel mercato Forex. Inoltre, puoi guadagnare davvero bene come il trader cinese Chen Linkuy, che ha iniziato con un deposito di $ 100 e, in poche settimane, ha guadagnato $ 100.000. Linkuy ovviamente ha utilizzato un’enorme leva finanziaria e ha chiaramente violato le regole della gestione del denaro utilizzando strategie ad altissimo rischio. Tuttavia, questo non è un caso isolato, ma solo uno dei pochi che è stato reso pubblico. Su Internet, puoi trovare molte storie simili su come le persone hanno guadagnato $ 1.000, $ 10.000 e altri importi significativi sul Forex, partendo da zero. Tuttavia, il livello di reddito di Linkuy è raramente scritto, per l’ovvia ragione che gli alti redditi in qualsiasi attività tendono a evitare la pubblicità e la pubblicità spesso porta a verifiche fiscali.

L’importo del deposito, la leva finanziaria, gli strumenti valutari utilizzati, la funzionalità della piattaforma di trading, la strategia di trading competente e la diversificazione del rischio di successo sono alcuni dei parametri di base che determinano il successo dei guadagni di un trader. Tuttavia, il Forex è un mercato di scambio globale ed è quindi soggetto alle tendenze globali. Pertanto un trader di successo ha bisogno di sapere cosa sta succedendo intorno a lui a livello locale e in tutto il mondo. George Soros è un buon esempio di qualcuno che si tiene al passo con le condizioni economiche e finanziarie mondiali. Nel 2012, i suoi trader Forex hanno iniziato a lavorare con una sola coppia di valute, il dollaro americano/yen giapponese, a causa della rielezione del primo ministro giapponese Shinzo Abe per un secondo mandato.

Abe ha immediatamente determinato una strategia per deprezzare la valuta nazionale e, secondo il suo programma di svalutazione, in due mesi lo yen è crollato del 25% rispetto alle altre valute mondiali. I giocatori europei si sono indignati e hanno chiesto una guerra finanziaria totale contro l’Asia. Le operazioni di Soros hanno seguito la tendenza, scommettendo solo su questa coppia di valute e tenendo conto delle leggi che sono state adottate su iniziativa di Shinzo Abe. Di conseguenza, Soros ha guadagnato più di $ 1 miliardo solo per questa coppia di valute.

Ancora una volta, questo non è un caso isolato. Poiché la volatilità degli strumenti di trading sul mercato Forex è estremamente elevata e dipende non solo da fattori economici tradizionali, ma anche dal tenersi al passo con le notizie e le tendenze del mercato. Le persone che lo fanno bene stanno diventando note come il cosiddetto “umore dei commercianti”.

Il profitto al mercato dei cambi è solitamente calcolato in percentuale e non in importi specifici in dollari. Inoltre, la percentuale di profitto per ciascuna categoria di trader ha i propri indicatori soggettivi di valutazione. Pertanto, i principianti considerano l’1% al giorno un profitto molto piccolo, mentre i trader delle principali banche mondiali che controllano enormi depositi considerano lo stesso 1% un profitto enorme. I guadagni sono anche direttamente influenzati dalla leva finanziaria e dal numero di lotti che un trader detiene al giorno. Il rischio aumenta all’aumentare della leva finanziaria perché la leva e il profitto crescono (o si sgonfiano) proporzionalmente. Torneremo su questo aspetto quando considereremo i principali errori dei trader alle prime armi. Tuttavia, il giocatore che muove i primi passi nel Forex è sempre più preoccupato per la domanda: quanto devo investire per acquisire guadagni ragionevoli?

I due fattori principali che influenzano i guadagni di un trader sono la dimensione del deposito e l’importo della leva finanziaria. Di importanza concettuale sono anche il successo delle previsioni e la corretta valutazione della situazione economica generale nel mondo. Questi componenti sono direttamente correlati perché è analizzando lo stato del mercato mondiale che fornisce ai trader le conoscenze e le informazioni per fare previsioni di mercato affidabili. Tuttavia, in ogni caso, l’effettivo guadagno è regolato in gran parte dall’entità della caparra. Cioè, più investi, più puoi ottenere.

CONTENUTO SPONSORIZZATO