Le azioni statunitensi possono sembrare estremamente costose rispetto al resto del mondo se si considera una metrica di valutazione come il rapporto prezzo/valore contabile, ma, come sottolinea Goldman Sachs, non sono poi così esagerate se si considera la loro redditività.

E se si dà un’occhiata all’indice S&P 500 e all’indice MSCI Europe, si può avere un’idea di ciò che Goldman intende.

I settori azionari sono misurati dal rapporto prezzo/valore contabile (P/B), e dalla redditività, a sua volta misurata dal rendimento del capitale proprio (Roe). Il rapporto P/B misura l’attuale valore di mercato di una società rispetto al valore contabile delle sue attività. Il Roe è calcolato dividendo l’utile netto per il patrimonio netto. Ebbene: la maggior parte dei settori con un Roe basso hanno un P/B basso, mentre i settori con un Roe alto scambiano con un P/B alto. Un Roe più elevato indica che il settore è più efficiente nel generare profitti dai finanziamenti che riceve dagli azionisti. Quindi, un settore con un elevato rendimento del capitale proprio può, in effetti, giustificare una valutazione P/B più elevata, in quanto crea maggiori profitti. I Magnifici Sette e il settore informatico statunitense presentano il Roe e il P/B più elevati della pagina. Tuttavia, entrambi i gruppi di azioni sono scambiati solo leggermente al di sopra dei livelli considerati tradizionalmente prudenziali. Insomma: il Roe non è una metrica di valutazione infallibile e completa: si basa sugli utili contabili che possono essere manipolati per aumentare i profitti e i pacchetti di retribuzione dei dirigenti. Inoltre, viene calcolato utilizzando il patrimonio netto (o le azioni) e quindi esclude il debito della società. È bene tenerlo a mente quando si esaminano i titoli attraverso questa lente.

Ma se state guardando i Magnifici Sette e vi state chiedendo se sono sopravvalutati, come molti sostengono, ricordate che questo gruppo ha alcuni dei Roe più alti in assoluto e bilanci solidi. Da questo punto di vista, le valutazioni non sembrano così elevate.