calendario pensioni giugno

A giugno, così come avviene già dalla fine dello scorso marzo a causa della fine dello stato emergenza covid, le pensioni non verranno più pagate in anticipo. Resta tuttavia il ritiro scaglionato presso gli uffici postali al fine di evitare assembramenti e lunghe code davanti gli sportelli. Ci sarà dunque da rispettare un turnazione alfabetica per il ritiro della pensione, che andrà a definire un vero e proprio calendario dei pagamenti di giugno. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta e qual è l’ordine di ritiro stabilito da Poste italiane.

Il calendario dei pagamenti delle pensioni di giugno

Iniziamo col dire che le pensioni saranno a disposizione di tutti i beneficiari a partire dal 1 giugno 2022, motivo per il quale il calendario si rivolge solo a coloro che preferiscono recarsi fisicamente in Posta per ritirare il proprio assegno. In un comunicato Poste Italiane ha spiegato che malgrado la fine dello stato d’emergenza, si è scelta tale modalità “con la volontà di continuare a garantire un servizio essenziale per la vita del nostro Paese, coniugata con la necessità di tutelare la salute di clienti e dipendenti”.

Ad influire sul calendario dei pagamenti delle pensioni di giugno è la festa nazionale del 2 giugno, giorno nel quale gli uffici postali resteranno chiusi. L’invito ai cittadini è dunque quello di controllare bene la turnazione alfabetica, per evitare di recarsi in Posta e non poter ritirare le somme. Ad ausilio di tutti i pensionati è stato esposto in ogni ufficio postale del Paese il calendario alfabetico dettagliato.

Questo il calendario dei pagamenti delle pensioni di giugno:

  • dalla A alla B: 1 giugno 2022;
  • dalla C alla D: 3 giugno 2022;
  • dalla E alla K: 4 giugno 2022;
  • dalla L alla O: 5 giugno 2022;
  • dalla P alla R: 6 giugno 2022;
  • dalla S alla Z: 7 giugno 2022.