TheFork, la principale piattaforma di prenotazione online per ristoranti, ha annunciato un importante passo avanti nell’integrazione con i principali sistemi POS (Point of Sale) italiani e in particolare con i software di gestione realizzati da Zucchetti, tra i più utilizzati nella ristorazione: a Tilby, infatti, si sono aggiunti Zmenu, IlConto, Posby, Ristoquick e Posmaster3.

TheFork Pay come funziona il pagamento

L’integrazione con i sistemi POS, che diventerà effettiva entro la fine del 2023, offre numerosi vantaggi sia ai ristoratori che ai clienti. Questa collaborazione permetterà di visualizzare in tempo reale tutti gli ordini e i relativi prezzi sul POS Zucchetti del ristorante e sull’app di TheFork del cliente.

Ciò significa che sarà possibile generare un preconto digitale in tempo reale, consentendo ai clienti di pagare con TheFork Pay senza dover aspettare la versione cartacea del conto.

Pagamenti digitali in crescita in Italia

L’integrazione di TheFork Pay con i POS rappresenta un punto di svolta nell’adozione dei pagamenti digitali nell’industria della ristorazione. Secondo l’Osservatorio Innovative Payments della School of Management del Politecnico di Milano, i pagamenti digitali hanno registrato infatti un aumento del +18% nel 2022, con 8,5 miliardi di transazioni. I pagamenti da smartphone sono aumentati del +119% rispetto all’anno precedente, raggiungendo 15,5 miliardi di euro, con una media di 6,4 milioni di utenti.

Carlo Carollo, Country Manager di TheFork, ha così commentato: «TheFork sta lavorando con successo all’integrazione con i POS e la collaborazione con Zucchetti è particolarmente strategica. La nostra missione comune è aiutare i gestori a ottimizzare il proprio business e migliorare l’esperienza dei clienti. L’integrazione con i POS Zucchetti semplifica il lavoro dei ristoratori e accelera l’adozione dei pagamenti digitali nell’intero settore».

Per TheFork – brand di Tripadvisor®, che con una rete di circa 55.000 ristoranti partner in 12 Paesi, quasi 40 milioni di download dell’app e più di 20 milioni di recensioni verificate, è leader per le prenotazioni online di ristoranti in Europa e Australia – si tratta dunque di un investimento su un asset essenziale, in un momento sfidante come quello attuale per la ristorazione.