disconnessione dallo smartphone
Pagamenti digitali più diffusi tra i più giovani

I giovani sotto i 25 anni, soprattutto gli studenti universitari, stanno abbracciando sempre di più i pagamenti innovativi, optando per essi sia negli acquisti nei negozi fisici che online. Solo il 30% di loro utilizza il contante, a differenza del 60% degli adulti. Un’indagine dell’Università Cattolica sottolinea che i giovani preferiscono la carta di debito (67%), la prepagata (54%), e le app di pagamento mobile (45%) per gli acquisti fisici, relegando i contanti a una minoranza.

Come si fanno i pagamento digitali tra i più giovani

Anche negli acquisti online, i giovani prediligono la carta prepagata (60%) e la carta di debito (57%), ma un numero crescente si sta orientando verso app di pagamento mobile (55%) e wallet digitali (51%), consentendo di effettuare transazioni e tenere traccia dei pagamenti. L’uso di portafogli elettronici per transazioni online è in crescita. In Italia, i principali mobile wallet includono Google Pay, Apple Pay e Samsung Pay, mentre molte banche offrono i propri wallet elettronici.

Gli strumenti di pagamento innovativi stanno diventando sempre più comuni non solo nell’e-commerce ma anche nei negozi fisici. Questi strumenti sono considerati più sicuri per gli acquisti online rispetto alle carte di credito o prepagate. Inoltre, i giovani sotto i 25 anni stanno utilizzando sempre più finanziamenti per acquisti di beni di consumo o per viaggi. Questo evidenzia un cambiamento nelle preferenze dei consumatori, soprattutto tra la Generazione Z, che sta adottando soluzioni di pagamento all’avanguardia.