Pagamenti digitali cosa sono

L’ampia innovazione tecnologica degli ultimi anni ha portato dei profondi cambiamenti nella vita di tutti i giorni, andando ad interessare anche il settore dei pagamenti. Quest’ultimi vedono infatti un grande sviluppo grazie all’applicazione delle più recente tecnologie e, anche in un Paese restio alle innovazioni strutturali come l’Italia, hanno fatto presa sugli usi delle persone. Cosa sono però i pagamenti digitali e perchè un loro maggiore utilizzo porterebbe alla riduzione dell’evasione e delle transazioni in nero? Proviamo a scoprirlo insieme.

Pagamenti digitali cosa sono

I pagamenti digitali, o digital payment, si sostanziano in uno scambio di denaro elettronico attraverso l’utilizzo di strumenti elettroni, come carte o wallet, o attraverso un addebito diretto sul conto corrente per l’acquisto di beni e servizi. A contraddistinguere questa modalità di pagamento è l’estrema facilità d’uso, la comodità e la sempre maggiore sicurezza. Tra i principali strumenti interessati nei pagamenti elettronici troviamo i bonifici, le ricevute bancarie, gli addebiti diretti, i Mav – pagamenti mediante avviso – oltre che naturalmente le transazioni eseguite con carte di credito o debito.

Rispetto all’inizio del loro avvento, i pagamenti digitali vivono in questa fase storica uno sviluppo senza precedenti. Dalle carte, ai bonifici ai wallet, ormai tutto è gestibile in maniera facile e comoda dall’utente che avrà solo il pensiero di cosa acquistare. Più nel dettaglio possiamo dire che oggi i pagamenti con le carte si dividono in contactless payment e mobile Pos. Nel primo caso abbiamo un carta di credito, debito o propagata che può essere usata in modalità contactless, mentre nel secondo caso i pagamenti avvengono tramite hardware e software che fanno diventare uno smartphone uno strumento per accettare pagamenti con carta. Ci sono poi i wallet, che con un mobile payment permettono di effettuare i pagamenti con lo smartphone.

Pagamenti digitali cosa sono e i vantaggi

Tra i principali vantaggi derivanti dall’effettuare pagamenti digitali c’è senza dubbio la rapidità e l’efficienza del meccanismo, ormai ampiamente consolidato nel tessuto sociale del Paese. Inoltre, sfruttando le caratteristiche proprie del digitale e grazie alla sicurezza mostrata da questi sistemi di pagamento, i consumatori possono acquistare un bene o servizio in tutto il mondo con pochi semplici click senza incappare in problematiche legate al cambio.

Sul tema della sicurezza è opportuno ricordare che la maggior parte dei pagamenti digitali vanta una copertura assicurativa a vantaggio del cliente che permette celerità per eventuali rimborsi, resi o truffe subite. C’è poi il tema della tracciabilità, garantita, per sua natura, dai pagamenti digitali. Questo aspetto risulta di fondamentale importanza anche in vista degli obiettivi imposti all’Italia dall’Europa in tema di riduzione dell’evasione fiscale.

Ci sono naturalmente anche dei contro, che derivano principalmente dalla scarsa competenza digitale di una parte di popolazione. La poca conoscenza del mondo digitale, unita al sempre crescente fenomeno delle truffe online può giocare a svantaggio della crescita dei pagamenti digitali e della loro ulteriore diffusione.