In linea con le indicazioni del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, anche l’Autorità di sistema portuale del Mare di Sardegna ha messo in funzione il suo Suams, (Sportello unico amministrativo Mare di Sardegna). Si tratta di un importante passo in avanti nel processo di dematerializzazione e semplificazione delle procedure amministrative nonché un servizio all’utenza più celere, efficace e sostenibile. Lo Sportello è ufficialmente online dal 1° gennaio 2022 e raggiungibile, attraverso apposito pulsante in home page, dal sito istituzionale www.adspmaredisardegna.it

Obiettivo: dematerializzare e semplificare le procedure 

In questa prima fase, lo Sportello digitale sarà rivolto principalmente alla gestione delle pratiche relative al Registro ex art. 68 del Codice della navigazione, istituito a disciplina di tutte le attività industriali, artigianali, commerciali che si svolgono nei porti e sul demanio marittimo di competenza e, pertanto, soggette a vigilanza dell’AdSP. I nuovi utenti interessati, previa registrazione, potranno così procedere alla prima iscrizione ordinaria o occasionale sull’apposito Registro, al rinnovo o, inoltrare iscrizione dedicata alla categoria dei chimici di porto. Tutte le istanze presentate precedentemente alla data del primo gennaio, invece, non richiederanno, fino a naturale scadenza, nuovo inoltro tramite sistema digitale. Una prima versione, quella dello Suams attualmente online, che verrà a breve implementata con l’estensione della dematerializzazione e della semplificazione anche alle istanze relative alle concessioni demaniali marittime nelle aree di competenza dell’AdSP del Mare di Sardegna (Nova).