ll 15 luglio 2022 entrerà in vigore il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (Dlgs 14/2019) che si propone di riformare in modo organico la disciplina delle procedure concorsuali e dell’insolvenza. 

Cosa permette il nuovo Codice della crisi d’impresa

Consente innanzitutto una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese, evitando che il ritardo nel percepire i segnali di difficoltà possa poi portare a uno stato di crisi irreversibile. Viene così introdotto un sistema di allerta per consentire alle aziende di prendere prontamente le opportune misure di risanamento. Preserva l’attività aziendale in crisi a causa di particolari contingenze, quanto più possibile. Garantisce ai creditori l’ottenimento di un (seppur parziale) soddisfacimento del proprio credito; Evita alla collettività conseguenze negative connesse alla chiusura di un’attività, soprattutto in termini di perdita di posti di lavoro; Salvaguarda la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a un fallimento di impresa.

 

Occorre dotarsi di un apparato di controllo

In base a questa nuova legge, tutte le aziende dovranno dotarsi di un apparato di controllo, sia organizzativo sia amministrativo e contabile, grazie al quale sarà più agevole intercettare in anticipo lo stato di squilibrio economico-finanziario. Una sorta di “kit per la diagnosi” per mettere sotto osservazione nel breve periodo i flussi di cassa e, in un orizzonte medio-lungo, il business plan. Questo darà alle imprese la possibilità di intervenire per tempo e, nell’ipotesi più rosea, rimettersi in sesto.

«Mai come in questo momento – afferma Giacomo Zaninetta, Country Manager Italia il ruolo di Agicap risulta essere chiave per aiutare il tessuto imprenditoriale italiano ad affrontare la ripresa con resilienza, riuscendo a prevenire la varia gamma di situazioni critiche legate a problemi di cash flow». 

La crisi di liquidità è un tema e una preoccupazione che incombe su ogni azienda, soprattutto da quando la pandemia ha messo in luce la vulnerabilità del sistema imprenditoriale rispetto agli imprevisti.

Una riforma che punta a salvaguardare le imprese

Di questa riforma che punta, come abbiamo visto, a salvaguardare l’esistenza delle imprese, riducendo per quanto possibile i rischi di chiusura, e di quanto può fare la soluzione Agicap per anticipare situazioni critiche, si parlerà ampiamente nel prossimo webinar del 9 giugno alle 12.

In questo seminario gratuito Paolo Pini, Account Executive di Agicap Italia, e Luca Primieri, Founder di FidoCommecialista, spiegheranno le novità principali e gli obiettivi della riforma e, soprattutto, daranno utili consigli alle aziende su come prepararsi per essere in regola.

Per saperne di più e iscriversi al seminario, cliccando qui si potranno avere maggiori informazioni.