Quantcast

Tino Cennamo e Fabio Salviato entrano nel board di Locare

Per l'ex ad di Disney e il fondatore di Banca Etica un salto "quantico" verso la startup che tutela gli affitti

Redazione Web
Immobiliare, investitori istituzionali a caccia di uffici

L’ex Ad Disney Italia e il fondatore di Banca Etica entrano nell’advisory board di Locare. «Numeri? Nelle startup sono importanti, ma alla fine si punta sulle persone e sulla loro capacità di “vedere” il futuro». Nelle settimane finali della propria campagna di equity crowdfunding su BacktoWork, Locare, la startup che risolve i problemi di burocrazia e morosità negli affitti, continua a portare a casa conferme e risultati. Dopo un accordo con Airbnb Italia per un progetto pilota sulle locazioni a carattere transitorio, la startup padovana guidata da Andrea Napoli accoglie all’interno del proprio team due importanti figure del panorama manageriale italiano e internazionale, in grado di portare una grande spinta propulsiva al business della startup.Tino Cennamo, imprenditore con un curriculum di altissimo livello e posizioni di grande responsabilità in aziende del calibro di Apple, Walt Disney, Sony Bmg, Siae, Rai, ecc… entra a far parte dell’advisory board di Locare. «Io credo nelle persone. – Ha commentato l’ex

Ad di BMG e Rai Trade – E Andrea Napoli è uno di quegli imprenditori che fa la differenza per un’azienda. Locare non è solo business, ma anche un progetto sociale perché tutelando gli affitti, protegge uno dei beni principali degli Italiani: la casa. Negli ultimi tempi mi dedico molto a dare una mano a giovani imprese, ma lo faccio solo se sono pienamente convinto della bontà del progetto e se sento di poter contribuire alla crescita. Con Locare ho capito immediatamente che possiamo sicuramente fare un pezzo di strada insieme ed è per questo che ho investito personalmente nella campagna in corso». A bordo di Locare è salito anche Fabio Salviato, fondatore e, fino a poco tempo fa, Presidente di Banca Etica.

«La finanza e i servizi collegati devono essere in grado di adattarsi alle persone. Ecco che i servizi che portano con sé le tradizioni della finanza etica e sostenibile mettendo al centro le persone sono e saranno sempre più importanti. I servizi offerti da Locare ben si identificano nel futuro che io auspico, che vede maggiore inclusione con un forte impatto sociale spinto dall'innovazione offerta. Ecco perché ho accettato volentieri l'invito di entrare nell’advisory board di Locare per dare il mio supporto a una sostenibilità etica del mercato degli affitti nel suo complesso». Ha commentato Salviato. È sicuramente un periodo di grandi conferme per Locare che proprio nei giorni scorsi è stata selezionata tra le 65 startup italiane incubate da Techinnova, incubatore certificato dal Ministero dello Sviluppo, e a breve parteciperà al programma di incubazione e accelerazione di Skolkovo Foundation, grazie proprio a un accordo con Techinnova. Ricordiamo che Skolkovo Foundation è il più importante incubatore russo e tra i più grandi in Europa, responsabile del Russian Skolkovo Innovation Center, un centro scientifico e tecnologico altamente specializzato, focalizzato sullo sviluppo e la commercializzazione di tecnologie avanzate.

«Siamo orgogliosissimi di questi riconoscimenti. - Ha commentato Andrea Napoli - Segno che ci stiamo muovendo bene e che tutto il lavoro fatto in questi anni è stato apprezzato dal mercato e dagli addetti ai lavori. Ci saranno altri ingressi eccellenti nel nostro advisory board, tutte persone che credono in noi e contribuiranno al successo della nostra azienda. La crescita di Locare è solo all’inizio». Nata nel 2017, Locare è una startup innovativa specializzata nell’assistenza e nella tutela della locazione: grazie alla tecnologia proprietaria, offre servizi per semplificare e rendere più sicure le procedure di affitto in Italia. Chi investe nel progetto gode delle detrazioni previste dalla legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400