Quantcast

Ecco perché l'energia pulita
è un ottimo investimento

Tra rincaro delle bollette e incentivi per il passaggio al green non ci sono più scuse. Ne parliamo con i vertici di Altea Green Power, fornitrice di impianti per la produzione di energia green e come “integratore di servizi”, che supporta privati, aziende, enti e, appunto, investitori

Redazione Web
Ecco perché l'energia pulita è un ottimo investimento

I rincari in bolletta per la luce e gas sono imminenti e nonostante gli interventi di urgenza da parte del Governo per cercare di ridurre l’impatto per famiglie e imprese, le conseguenze saranno pesanti.

I motivi di questa crescita sono da ricercare, a livello internazionale, nel forte balzo delle quotazioni delle principali materie prime energetiche fossili. Si pensi che i prezzi europei del gas sono aumentati di oltre l’80% nel terzo trimestre del 2021 rispetto al secondo. Le fonti rinnovabili possono rappresentare una valida alternativa che, oltre ad abbassare i costi delle materie prime fossili, consentirebbe anche una riduzione dell’inquinamento, un obiettivo che tutti i Paesi si sono posti.

In questo ambito l’Italia è ancora un po’ indietro, considerando che la produzione da fonti fossili copre il 57% dell’energia elettrica e il 46% del gas. Per capire a che punto siamo e quali saranno le prospettive future in tema di fonti rinnovabili, abbiamo sentito i manager di Altea Green Power, azienda dinamica nata con il duplice obiettivo di fornire impianti per la produzione di energia green e come “integratore di servizi”, rivolgendo le proprie capacità a privati, aziende, enti e investitori che desiderano un’assistenza completa durante tutte le fasi della realizzazione e gestione di impianti fotovoltaici, eolici e dell’efficienza energetica. Giovanni Di Pascale, Fondatore e CEO: “Il mercato italiano e quello internazionale delle energie rinnovabili è in constante sviluppo, infatti negli ultimi dieci anni la potenza complessiva installata, tra eolico e fotovoltaico, è più che triplicata, passando dai 9,3 GW del 2019 ai 30,4 GW del 2019. Si tratta, quindi, di un settore che sta crescendo rapidamente e si prevede continuerà a crescere, raddoppiando nel prossimo decennio la capacità installata, passando dagli attuali 30,4 GW ai 70,2 GW nel 2030. In un contesto di veloce trasformazione come questo, il nostro Paese dovrà agire prontamente per restare al passo, attraverso investimenti mirati nell’ambito di ricerca, sviluppo ed innovazione e velocizzando la burocrazia, garantendo così iter organizzativi e di approvazione tecnica veloci e semplificati, in modo da rendere il processo il più rapido possibile per gli imprenditori che approcciano al mondo dell’energia green.”

Giovanni di Pascale, founder e Ceo ci Altea Green Power

“I fondi stanziati dal Recovery Found rappresentano un’opportunità unica per il settore del rinnovabile ed il Governo ha promesso di attuare procedure più semplici per la realizzazione degli impianti capaci di produrre energia green», gli fa eco Salvatore Guarino, Direttore Generale di Altea Green Power. "È questo il momento giusto per investire in un ramo che, crescendo a ritmi sempre più elevati, è destinato a trasformare l’economia non solo italiana, ma di tutti gli altri Paesi per garantire uno sviluppo che sia davvero sostenibile. L’Energia rinnovabile è l’unica soluzione efficace per contrastare il cambiamento climatico e i relativi danni che ne derivano, per non parlare dell’impatto che lo sviluppo di questo settore in Italia potrebbe avere sulla riduzione della dipendenza energetica dai Paesi esteri, consentendoci, nel lungo periodo, di difenderci dalle fluttuazioni che conseguentemente comportano questi impressionanti aumenti di prezzo delle materie prime che poi si riversano sui costi che i cittadini sono costretti a sostenere.”

Salvatore Guarino, direttore generale di Altea Green Power

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400