Quantcast

Sonect lancia una campagna da 1,5 milioni sulla piattaforma Doorway

La app che delocalizza i bancomat, concluderà l'iniziativa il prossimo 30 settembre. Ma è già in overfunding

Redazione Web
Sonect lancia una campagna da 1,5 milioni sulla piattaforma Doorway

Sonect, startup fintech svizzera, ha lanciato un aumento di capitale sulla piattaforma Doorway, autorizzata da Consob e leader nell’Equity Investing online per il mercato degli investitori professionali, qualificati e corporate. Il termine della campagna, già in overfunding, è fissato per il 30 settembre 2021 con un target massimo pari a Euro 1.500.000 milioni e minimo di 350.000 euro. L'azienda, fondata nel 2016 a Zurigo da Sandipan Chakraborty, offre ai consumatori un servizio di prelievo di contante presso retailer convenzionati, ampliando le opportunità di accesso ben oltre la rete attuale di Bancomat/ATM delle banche. Si tratta di un’evoluzione cruciale e necessaria, se si considera che dal 2008 al 2018 c’è stata nel nostro Paese una riduzione del 37% del numero dei punti di prelievo e la tendenza alla riduzione si attesta sul 5% annuo. Inoltre, a livello globale, l’uso del contante è passato dall’8,1% nel 2011 al 9,6% nel 2020. Altro che mondo totalmente contactless: il cash ha ancora il suo peso!

L’accesso al contante rappresenta una criticità non solo nel nostro Paese. Se in Italia, sono già 400 i comuni privi di sportello bancario a fronte del 73% di italiani che preleva dai bancomat più di una volta al mese, nel Regno Unito, il Payments Systems Regulator (PSR), ha rilevato come i bancomat gratuiti stiano scomparendo a un ritmo di 250 al mese. Inoltre, vi sono previsioni che attestano come quasi il 40% delle filiali bancarie potrebbe chiudere entro il 2021, una tendenza accelerata dalla pandemia e dalla maggiore disponibilità dei pagamenti contactless. L’importanza dell’accesso al contante è testimoniata dalla Svezia, che ha dovuto fare marcia indietro rispetto alla strategia di diventare una nazione cashless e ha recentemente introdotto una legge che rende obbligatorio il ripristino di una rete di bancomat.

«La nostra app rappresenta una soluzione a un problema estremamente diffuso”, spiega Sandipan Chakraborty, CEO e founder di Sonect. – “Da un lato la riduzione delle filiali da parte delle banche proseguirà man mano che il banking digitale si diffonde e si evolve ma, dall’altra, la necessità e, direi anche, il diritto dei consumatori ad accedere al contante restano sostanzialmente invariati. Non solo: la riduzione delle filiali renderà progressivamente più complesso anche il deposito del contante da parte degli esercenti. La nostra soluzione permette di risolvere entrambi i problemi, trasformando esercenti cash rich in bancomat virtuali. Considerando che il mercato della gestione del contante vale circa 300 miliardi di dollari all’anno, il potenziale di crescita garantito dalla scalabilità della nostra piattaforma è enorme”.

Dopo il lancio in Svizzera nel 2017 come piattaforma indipendente, Sonect ha siglato un accordo con la piattaforma TWINT, a cui aderiscono pressoché tutte le banche svizzere con oltre 3.000.000 di utenti. Questo ha fatto sì che nel solo mese di maggio Sonect abbia registrato un aumento del 441% degli utenti (mese su mese) e del 279% delle transazioni. In soli tre anni, Sonect è diventato il più grande network elvetico di ATM, con un’utenza ripartita al 45% tra gli adulti, al 15% tra gli studenti e al 25% tra gli anziani. Recentemente Sonect ha aperto il mercato inglese e ha in programma un’espansione sostenuta della propria rete a livello internazionale in Francia, Messico, Belgio, UK, Svezia, Germania e ora in Italia.

Il servizio diventerà operativo anche in Italia entro la fine dell’anno. Sonect ha firmato nel 2020 una partnership di 5 anni con una tra le prime 5 banche Italiane per lo sviluppo del mercato Italiano. Entro fine 2021 oltre 1,200,000 di clienti italiani avranno la soluzione a disposizione nella propria app bancaria. Gli esercenti convenzionati saranno 35,000 offrendo una rete di prelievo che sarà maggiore di quella attuale che ha 29.000 location (tra filiali Bancarie e ATM).

“L'Italia diventerà il mercato più importante di Sonect nel 2022”, afferma Amedeo Cristofaro, Country Manager per l’Italia di Sonect. “Stiamo finalizzando l'accordo con un’altra banca italiana e lanceremo anche un App (iOS & Android) che permetterà  a tutti i consumatori italiani di accedere al servizio indipendentemente dal fatto che la propria banca sia partner di Sonect o meno. Il prelievo sarà completamente digitale, real time, senza carte da ricaricare né obbligo di fare altri acquisti. Si crea un QR code, lo si presenta le negoziante e si ritirano i contanti. La client experience sarà semplice, trasparente e veloce (l'operazione dura 30secondi). Nel 2022 prevediamo di offrire anche una soluzione per il deposito C2B ma anche B2B creando così una soluzione totale per la gestione del contante, ed aumentare la rete di esercenti convenzionati a 75,000 circa il triplo dell'attuale infrastruttura”.

«Abbiamo selezionato Sonect, tra le decine di proposte che ci pervengono”, spiega Antonella Grassigli, co-founder e CEO di Doorway (in foto), “perché rappresenta una soluzione molto innovativa, un modello di business scalabile, possiede un potenziale di exit elevata ed è in linea con i criteri di sostenibilità che improntano la selezione delle nostre startup e scale up e che sono sempre più elemento cruciale di scelta negli investimenti corporate e dei fondi di venture capital. Il successo riscontrato fin qui da Sonect risiede nel fatto che risponde a un bisogno reale delle persone che troveranno sempre maggiore difficoltà a prelevare contanti presso sportelli o bancomat tradizionali. Siamo quindi estremamente contenti che il nostro network di investitori stia riconoscendo la validità del business model e dell’investment case».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400