Quantcast

Avvocati: disponibile da oggi il modello 5/2021

A cosa serve, chi deve compilarlo e come, quando e come pagarlo

Redazione Web
Avvocati: disponibile da oggi il modello 5/2021

Come reso noto dalla Cassa Forense, a partire dal 20 luglio è disponibile per la compilazione il Mod.5/2021 relativo ai redditi dell’anno 2020, che dovrà essere trasmesso entro e non oltre giovedì 30 settembre 2021 e il cui pagamento dovrà essere effettuato entro il 31 dicembre di quest’anno.

 

A cosa serve il Mod.5/2021

Con il Mod. 5 si comunica il reddito professionale netto conseguito ai fini IRPEF, nonché il volume d'affari dichiarato ai fini IVA, nel corso dell'anno precedente a quello della compilazione dello stesso.

Inoltre il Modello 5 serve per scegliere l’opzione della contribuzione modulare e fornire una serie di indicazioni utili ai fini statistici. Si tratta di una serie di indicazioni che consentono scelte in tema di assistenza, adeguate alla composizione familiare degli iscritti e di regolamentazione di nuove forme di svolgimento della professione.

 

Chi è tenuto a compilare il Mod.5/2021

Dovranno compilare il Modello 5 tutti gli iscritti agli Albi Professionali Forensi, anche per frazione di anno, e i Praticanti iscritti alla Cassa, a decorrere dal 2020 o da anni precedenti. La sua compilazione e il suo invio sono obbligatori anche in caso di dichiarazioni fiscali non presentate o negative.

 

Come si compila il Mod.5/2021 Per compilare il Mod.5 è necessario collegarsi al sito internet www.cassaforense.it, sezione “Accessi riservati” – “Posizione personale”, identificandosi con il codice meccanografico ed il codice PIN.

In caso di codice PIN smarrito o dimenticato, lo stesso potrà essere richiesto mediante l’apposita procedura a disposizione sul sito.

Per la compilazione è sufficiente inserire il reddito netto professionale e il volume d’affari dichiarato ai fini dell’IVA. Per chi sceglie l’opzione volontaria del contributo modulare sarà da indicare anche la percentuale da versare.

Il sistema effettua automaticamente il calcolo della contribuzione eventualmente dovuta, con riferimento alla condizione di iscritto all’Albo/Cassa, con o senza agevolazioni contributive, pensionato, ecc.

L’invio del Mod. 5/2021 si effettua tramite il tasto “INVIO TELEMATICO”. L’operazione verrà conservata nel sistema informatico di Cassa Forense e ne sarà rilasciata immediata certificazione.

Termini di pagamento

Il termine di pagamento della prima rata, ordinariamente fissato al 31.7, è stato differito al 31.12.2021, in attesa che l’emanando D.M. di attuazione dell’art.1 comma 20 della l.178/2020 precisi termini e modalità per l’esonero contributivo 2021. Tale esonero dovrebbe riguardare tutti i professionisti con reddito 2019 inferiore a 50.000,00€ e che abbiano avuto una riduzione del fatturato nel 2020 non inferiore al 33% rispetto al 2019.

· 31 DICEMBRE 2021: venerdì, termine per il versamento della 1^ e 2^ rata del contributo soggettivo e integrativo, con modulo F24, o sistema PagoPA. E’ fatta salva la possibilità di pagare separatamente anche in data anteriore, a partire dal 20 luglio con F24 e da metà ottobre con PagoPA, le due rate.

· 31 DICEMBRE 2021: venerdì, termine per il versamento del contributo modulare volontario (rata unica), con sistema PagoPA o con F24. L’opzione per versare volontariamente un ulteriore contributo (modulare) va esercitata in sede di compilazione del Mod. 5/2021. E’ possibile variare la percentuale scelta in sede di compilazione o decidere di non effettuare il versamento senza alcuna sanzione.

· 31 DICEMBRE 2021: venerdì, termine per l’integrazione del versamento del contributo soggettivo per l’attribuzione della intera annualità relativa ai primi 8 anni di iscrizione coincidente Albo/Cassa con esclusione da tale conteggio degli anni di iscrizione retroattiva o

di retrodatazione. Solo per tale casistica, nonché per il pagamento dei contributi minimi, rimane operante il pagamento a mezzo Mav. Da settembre 2021 sarà operante anche la modalità tramite F24.

 

Perché pagare il modello 5/2021 con MyBank su pagoPA

 

Tra le modalità di pagamento integrate sul nodo pagoPA, presente anche sulla piattaforma dei servizi online degli Uffici Giudiziari, troviamo MyBank, soluzione di bonifico immediato irrevocabile conforme alle normative in materia di GDPR (protezione dei dati personali), PSD2 (servizi di pagamento), AML (legislazione antiriciclaggio) e CFT (contro il finanziamento del terrorismo).

Lo strumento MyBank permette transazioni facili e sicure direttamente dal servizio di online banking della propria banca con un bonifico precompilato, senza limiti di importo e con conferma immediata sia per il professionista che effettua il pagamento che per l’ente creditore.

Il versamento tramite la soluzione MyBank è estremamente semplice e disponibile senza alcuna attivazione aggiuntiva, per tutti coloro che dispongono di un conto presso una delle oltre 200 banche aderenti al circuito MyBank.

Come pagare con MyBank?

La piattaforma di pagamento pagoPA ingloba tutte le modalità di incasso integrandosi con i sistemi di pagamento specifici di Cassa Forense.

Qui il professionista può selezionare MyBank nel menù “conto corrente” e scegliere quindi la propria banca di addebito. Sarà automaticamente reindirizzato al servizio di online banking della propria banca dove, dopo aver effettuato l’accesso con le credenziali abituali, visualizzerà un bonifico interamente precompilato.

Sarà sufficiente autorizzare il bonifico SEPA precompilato per ricevere la conferma immediata dell'esecuzione del pagamento sia dalla propria banca, sia dal sistema pagoPA o dall’ente creditore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400