Quantcast

Federmanager: al via la quarta edizione del premio "Giovane Manager"

Prima tappa l'11 giugno, a Trieste per il Nord Est; seguiranno quindi Firenze il 22 giugno per l’area Nord Ovest, Milano l’8 luglio per la Lombardia e Napoli il 15 luglio

Redazione Web
Con il 4.0 il gioco si fa duro?Allora ci si ricorda dei manager

Prende il via la quarta edizione del Premio Giovane Manager, istituito da Federmanager per valorizzare il ruolo e il valore delle competenze manageriali come componenti essenziali della costruzione di un nuovo modo di fare impresa. Il contest, promosso dal Gruppo Giovani dei manager dell’industria dedicato agli iscritti under 44, prevede lo svolgimento di quattro semifinali e una finalissima, durante la quale sarà assegnato il titolo di miglior giovane manager del 2020. Il titolo scelto per la manifestazione è “EXTRA – EXcellence and TRAining” per indicare le eccellenze manageriali e le best practices in tema di formazione e riqualificazione professionale che saranno proposte durante l’evento. Partner di questa edizione il Gruppo Allianz.

«I giovani sono le nostre migliori energie - ha dichiarato il presidente nazionale Federmanager, Stefano Cuzzilla -. Come organizzazione di categoria che rappresenta il management siamo soddisfatti di presentare questo premio per il quarto anno consecutivo e in particolare in questo momento così difficile, in cui molte delle nostre certezze sono state rivoluzionate dalla pandemia».

Si parte domani, 11 giugno, a Trieste per la tappa Nord Est; seguiranno quindi Firenze il 22 giugno per l’area Nord Ovest, Milano l’8 luglio per la Lombardia e Napoli il 15 luglio per il Centro Sud. Per ogni tappa del premio si premieranno dieci candidati che poi si sfideranno nella finalissima che si terrà dopo l’estate.

 

«Sarà interessante vedere, di tappa in tappa, le eccellenze manageriali selezionate e premiate - ha concluso Renato Fontana, coordinatore del Gruppo Giovani Federmanager - i candidati sono tutti estremamente competenti e preparati, ottimi professionisti a cui va data la visibilità che meritano».

Le numerose candidature presentate dai giovani manager industriali sono selezionate da un comitato di valutazione, coordinato dal Gruppo Giovani Dirigenti Federmanager e che si avvale della collaborazione degli esperti di Hays. Tra i parametri considerati figurano il percorso di studio e di carriera, l’anzianità nel ruolo, eventuali menzioni per meriti professionali speciali ma anche la motivazione della candidatura.

 

«Identificare i migliori giovani manager che contribuiscono alla crescita e allo sviluppo di numerose realtà aziendali italiane è un incarico che anche quest’anno svolgeremo con rinnovato entusiasmo – ha affermato Carlos Manuel Soave, managing director di Hays Italia -. Forti della nostra esperienza di oltre 50 anni nel settore del recruitment, che ci porta ogni giorno a entrare in contatto con i professionisti più promettenti sul mercato, siamo convinti che sia importante valorizzare gli sforzi dei talenti più promettenti, specialmente in questo periodo storico in cui ci stiamo affacciando a una nuova era del mondo del lavoro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400