Quantcast

Internet casa, nel 2021 prezzi ancora più giù: promozioni sotto i 24 euro mensili

Prosegue la tendenza avviata dagli operatori lo scorso anno: nel 2021 si riducono i prezzi delle offerte Internet casa. Le compagnie tagliano ancora il canone medio mensile (-7%) e limano anche i costi di attivazione (-10%), ripartiti su periodi tuttavia più brevi

Redazione Web
Attenti al dark web, terreno fertile per le nuove truffe finanziarie

Connettersi e navigare da casa è oggi ancora più conveniente rispetto a 12 mesi fa. Il 2021 conferma la tendenza al ribasso dei prezzi già avviata dai provider nel 2020, in piena pandemia. Negli ultimi mesi, infatti, si è registrata una riduzione dei canoni mensili delle principali offerte Internet da rete fissa (-7%). Anche i costi di attivazione, che già nel 2020 avevano subito un grosso taglio, registrano un’ulteriore flessione (-10%). Tuttavia, tali costi vengono spalmati su un periodo più breve (10 mesi anziché 18).

L'osservatorio SOStariffe.it, come ogni anno, si concentra sull'evoluzione dei prezzi delle tariffe per la navigazione domestica. L'indagine effettua un confronto dei prezzi tra le offerte disponibili a giugno 2021 e le offerte che venivano proposte dai provider nel giugno 2020.

L’analisi di SOStariffe.it, come sempre, si basa sui prezzi medi ricavati dai pacchetti pubblicati sul comparatore offerte Internet casa nel corso dell'ultimo anno, cioè tra giugno 2020 e giugno 2021. Cos'è cambiato in 12 mesi?  Dal confronto tra le tariffe emerge anzitutto una variazione del canone mensile standard. Lo scorso anno agli utenti era richiesto in media un fisso mensile di 31,81 euro. Le offerte 2021 si contraddistinguono, invece, per un canone mensile che si aggira in media sui 29,74 euro (-7%).

Ciò comporta fatture mensili più leggere, fatta eccezione per le offerte con canone mensile in promozione. In questo caso, al pari dello scorso anno, si registra un piccolo rincaro (+5%). I canoni promozionali, infatti, salgono da una media di 22,66 euro a 23,88 euro. Altro elemento che incide sul costo finale della bolletta è la durata del periodo promozionale che resta indeterminata, rendendo sempre più appetibili i pacchetti.

Piccola flessione anche dei costi di attivazione, ripartiti tuttavia su meno mesi (10 anziché 18)

Dopo il drastico calo dello scorso anno (nel 2020 furono quasi dimezzati) i costi di attivazione continuano ad essere ritoccati al ribasso. Una tendenza positiva che non si arresta anche nell’ultimo periodo in cui il Covid 19 sembra star cedendo il passo a una ritrovata normalità. In un anno si passa da 83,50 a 75,17 euro, pari al 10% in meno. Tali costi vengono ora ripartiti in 12 mesi e non più in 18 mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400