Quantcast

Il gin più premiato
è anche il più sostenibile

Beefeater London Dry Gin presenta una nuova bottiglia potentemente simbolica. Un design ispirato, alle sue origini e a un mondo sempre più green

Redazione Web
Il gin più premiatoè anche il più sostenibile

Il Glass Froster alla presentazione della nuova bottiglia Beefeater

Non c' bisogno di essere sostenibili a 360 gradi: è sufficiente esserlo a 40. Purché siano alcolici. Lo "spirito" - è proprio il caso di dirlo - green è quello del gin più premiato al mondo, che il 7 maggio ha cambiato pelle. O meglio, vetro: la nuova bottiglia The Fresh New Beefeater, infatti, riduce la plastica del 90% e ottimizza il processo produttivo diminuendo l’impatto ambientale attraverso la riduzione del consumo di acqua e della produzione di carbonio. Per dare un'idea di cosa significhi, si tratta di 160 milioni di pezzi di plastica in meno, ovvero 410 tonnellate di plastica all’anno risparmiate... che corrispondono a 31 bus e 594 cabine telefoniche. Londinesi, of course.

In una bottiglia di design, insomma si materializza lo spirito urban e l’anima londinese, in un’estetica affine all’iconico mattone di Londra. Il primo mattone per un refresh del mondo, potremmo dire.

Simbolica la forma del mattone, ma non solo: c'è una funzionalità nel design della nuova bottiglie di Beefeater. Un esempio? Le sfaccettature ai lati: nel riprendere la forma del tipico mattone londinese, favoriscono anche la presa aumentando il grip mentre si versa o si preparano i cocktail.

Ma anche l'occhio vuole la sua parte: la nuova bottiglia vuol essere quasi una scultura, gioca con la purezza del vetro e la dinamica capacità di riflettere la luce attraverso scanalature e il brand in rilievo, per una resa di grande impatto dal timbro contemporaneo.

Eloquenti segnali di eleganza ne segnano lo stile, come il tappo dal cappuccio rosso mat su cui fa bella mostra la scritta in oro, in evidenza. L’etichetta, dalla forte identità visuale, si materializza grazie alla goffratura e alle linee dorate in rilievo che fanno da sfondo al guardiano della Tower of London, il beefeater. Un look premium, essenzialmente londinese, un concept che fa riflettere e lancia un messaggio empatico e contemporaneo: mai come oggi abbiamo bisogno di incedere insieme verso un vivere più sostenibile. Il nuovo Beefeater ci mostra il mondo in una prospettiva più fresca, urbana, resiliente e open-minded. Ma soprattutto sostenibile: con il bartender Kevin Faccio che ha addirittura stilato la Beefeater green drink list. E senza sprecare nulla: con la polpa della carota avanzata dall'estrattore, mischiata con un po' di farina, si possono cuocere al forno delle cialde da condire con sale grosso e paprika. E il ciuffo verde insieme alle bucce è invece perfetto per un brodo. Il lime, invece, una volta spremuto, può essere utilizzato per creare una tintura di scorze spray, o uno sciroppo. Insieme a fondi di caffè si rivela un compost per le nostre piante aromatiche. E la calotta di lime essiccata e ridota in polvere si usa per il garmish. Se la svolta sostenibile ha contagiato anche il mondo del beverage, non resta che provare i nuovi cocktail "sostenibili" elaborati da Kevin Faccio. Eccoli!


Oldness Colada

50 ml Beefeater Gin

40 ml estratto di carota 

10 ml sciroppo di cocco e curcuma 

Top di meringa cocco e ananas preparata con scarti di estrazione del cocco e dell’ananas

Garnish: cialda ottenuta dalla cottura in forno degli scarti di estrazione della carota, condita con sale e paprika 

Preparazione: shakerare tutti gli ingredienti con ghiaccio in uno shaker, poi con un colino versare in un bicchiere basso riempito di ghiaccio


Brot Collins 

50 ml Beefeater gin 

30 ml succo di lime 

25 ml sciroppo di conservazione della mostarda 

40 ml waste brot (brodo ottenuto dalla cottura in acqua degli scarti di produzione come buccia di ananas, foglie di ananas, calotte di lime, ciuffi di carota e buccia di carota)

Tintura di scorze spray (tintura ottenuta dall’infusione in acqua delle scorze di lime scartate dopo la spremitura)

Garnish: tortellino dolce con farina di mandorle ripieno di mostarda e polpa di scarto dall’estrazione dell’ananas

Preparazione: mettere tutti gli ingredienti in un bicchiere alto riempito di ghiaccio e mescolare delicatamente

Gin House Blues

50 ml Beefeater Gin 

50 ml estratto di ananas 

30 ml Daiquiri Bitter syrup (sciroppo ottenuto dall’utilizzo delle calotte spremute di lime. Lasciate sotto zucchero producono un olio essenziale amaro. Lo zucchero rimanente viene sciolto con una miscela di rum Havana 3 e acqua)

2 Dash angostura bitter 

Garnish: Tintura di scorze, polvere di scorze (le scorze utilizzate per la tintura ormai esauste vengono essiccate e ridotte in polvere)

Preparazione: shakerare tutti gli ingredienti con ghiaccio in uno shaker, poi con un colino versare in una coppetta

La dritta green: le materie esauste possono essere convertite in compost per autoprodursi e coltivare le proprie erbe aromatiche

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400