Quantcast

politica

Governo: Cdm impugna legge Abruzzo su ripresa Covid

AdnKronos

Roma, 21 gen. (Adnkronos) - "Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Francesco Boccia, ha esaminato quindici leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deliberato di impugnare la legge della Regione Abruzzo n. 32 del 20/11/2020, recante “Provvedimenti di cui all’articolo 109, comma 2-bis, lettera b), decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, per interventi finalizzati alla ripresa post Covid-19 delle attività produttive e turistiche del territorio e ulteriori disposizioni” in quanto la disposizione di cui all’articolo 2 risulta priva di copertura finanziaria, in violazione dell’articolo 81, terzo comma, della Costituzione". Lo si apprende dalla nota di Palazzo Chigi diramata dopo il Cdm.

Il Consiglio dei ministri ha deciso inoltre di impugnare "la legge della Provincia autonoma di Trento n. 13 del 30/11/2020, recante “Modificazioni della legge provinciale 23 marzo 2020, n. 2, e della legge provinciale 13 maggio 2020, n. 3, in materia di contratti pubblici, e modificazioni della legge provinciale 30 dicembre 2014, n. 14, in materia di imposta immobiliare semplice (IMIS)”, in quanto gli articoli 1, comma 4, e 2, comma 3, eccedono dalle competenze statutarie e violano norme interposte contenute nel codice degli appalti, invadendo la competenza esclusiva statale in materia di tutela della concorrenza, di cui all’articolo 117, secondo comma, lettera e), oltre a violare l’articolo 117, primo comma, della Costituzione, che sancisce il rispetto dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400