Quantcast

Il design italiano negli Usa mantiene il suo ruolo nonostante la pandemia

Il tema dell’edizione 2020 dell’Italian Design Day: “Progettando il Futuro: Sviluppo, Innovazione, Sostenibilità e Bellezza“

Giovanni Pellerito
Il design italiano negli Usa mantiene il suo ruolo nonostante la pandemia

Il 5 novembre si è svolta l’edizione 2020 dell’Italian Design Day negli Stati Uniti d’America. L’evento, ovviamente in formato digitale, è stato organizzato dall’Agenzia ICE di New York in coordinamento con i cinque uffici della rete USA e dall’Ambasciata Italiana a Washington, ha visto la partecipazione dei grandi protagonisti del design oltreoceano.  

Giunta alla sua quarta edizione, l’Italian Design Day, nasce per volontà del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha posto il design al centro della sua azione di promozione “Vivere all’italiana”, ed in questi 4 anni è riuscita ad imporsi come efficace strumento di promozione del design, quale espressione del Made in Italy, riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

L’Ambasciatore d’Italia negli Usa Armando Varricchio, ha anche sottolineato l’importanza dell’industria del design per lo sviluppo del Paese e riflettendo sul tema della Giornata del Design, ha ricordato come «design in inglese significhi “progettare” e mai come quest’anno - segnato dalla pandemia - si debba fare leva sulla creatività, l’ingegno, e lo stile italiano per guardare avanti e prepararci al futuro».

Il webinar, moderato dalla US Correspondent, Class CNBC, Stefania Spatti, ha visto l’intervento del direttore dell’Agenzia ICE di New York, coordinamento USA, Antonino Laspina, che ha illustrato l’importanza strategica del design italiano in chiave export. «L’industria del design italiano, gioca un ruolo strategico nelle nostre esportazioni negli Stati Uniti– ha dichiarato Laspina - Siamo ben consci di questo, ed il nostro obiettivo è dare continuità alla promozione di questo asset, da sempre fiore all’occhiello del made in Italy. Nel 2019 l'Italia dell’Arredamento e dell’Edilizia ha esportato negli USA beni per un valore di 2,84 miliardi ed è al 6° posto tra i paesi fornitori».

Ma il Covid non ha intaccato il ruolo italiano negli Stati Uniti, visto che nel periodo gennaio-agosto 2020 (ultimi dati disponibili) l'Italia ha esportato negli Usa beni per un valore di 1,62 miliardi, mantenendo il sesto posto. «L'Italia – ha concluso Antonino Laspina – è in grado di mettere in campo un'offerta per il mercato USA attenta alle esigenze del consumatore finale, e dei professionisti del mondo del design, con soluzioni sempre innovative dal punto di vista di stile, materiali e tecnologie e con filiere di aziende in grado di incontrare le esigenze specifiche dei progettisti più esigenti».

Panelist dell’evento:

L’Architetto Piero Lissoni - Italian “Design Ambassador” for New York; Gaetano Pesce - Master of Italian Design; Francesca Lanzavecchia - Creative Director & Co-Founder, Lanzavecchia + Wa;, Marco Piva - Studio Marco Piva; Patrizio Cionfoli - Director of Design & Interaction, Studio Volpi, Yorgo Lykouria - Founder/Creative Director, Rainlight Studio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400