Quantcast

Iervolino Entertainment vola il fatturato del primo semestre: quadruplicato l'utile

La Società conferma per il 2020 l’aspettativa di una importante crescita dei ricavi con la relativa coerente redditività

Redazione Web
Iervolino, all'Aim il Tycoon del cinema italo-americano

Il Consiglio di Amministrazione di Iervolino Entertainment - società quotata sul mercato AIM Italia attiva nella produzione e co-produzione di contenuti cinematografici e televisivi per il mercato internazionale – ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale consolidata al 30 giugno 2020 1 redatta secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. In data odierna, inoltre, l’Assemblea straordinaria degli Azionisti ha approvato la modifica ed integrazione della delega per aumentare il capitale sociale. La modifica prevede la facoltà di aumentare il capitale sociale a servizio dell’emissione di warrant da offrirsi agli azionisti e a soggetti diversi dagli azionisti.

Andrea Iervolino, presidente e fondatore di Iervolino Entertainment, ha commentato: “I risultati di questo primo semestre dimostrano la bontà delle scelte di investimento in Intellectual Properties di qualità e di produzione cinematografica e di web series destinate essenzialmente ai mercati internazionali, e prevalentemente ad una fruizione da parte del pubblico in streaming. A tale riguardo i successi di posizionamento ai primi posti di gradimento presso il pubblico su Apple TV dei film “The poison rose”, “Waiting fo the Barbarians” e le prime collection di “Arctic Friends” confermano la bontà delle scelte effettuate”.

Nel corso del primo semestre 2020 IE ha continuato lo sviluppo di diverse attività sia di produzione cinematografica, sia di R&D per porre le basi di uno sviluppo sostenibile nel tempo. L’esercizio intermedio al 30 giugno 2020 si è chiuso con ricavi pari ad Euro 55,488 milioni e un utile netto di Euro 9,589 milioni. I risultati sono stati spinti soprattutto dalla produzione di web series, che rappresentano circa l’87% dei ricavi (63% nel 2019). L’EBIT al 30 giugno 2020 è stato di Euro 12,001 milioni (Euro 2,923 milioni al 30 giugno 2019), pari a circa il 22% dei ricavi. 

La PFN al 30 giugno 2020 presenta un saldo debitorio di Euro 4,828 milioni in aumento di euro 4,279 milioni rispetto al saldo al 31 dicembre 2019. Alla luce dei risultati del primo semestre la Società conferma per l’esercizio 2020 l’aspettativa di una importante crescita dei ricavi con la relativa coerente redditività. Alla data di approvazione della relazione semestrale, le stime di pre-chiusura relative ai primi nove mesi del 2020 evidenziano ricavi per circa Euro 78 milioni ed un EBIT di circa Euro 17 milioni.

Analisi della gestione economica finanziaria di Iervolino Entertainment

I Ricavi al 30 giugno 2020, pari a Euro 55,488 milioni (Euro 9,642 milioni al 30 giugno 2019) sono relativi principalmente alle produzioni Waiting For The Barbarians (euro 5.474 mila), Arctic Friends (euro 33.406 mila), Puffins (euro 13.654 mila) e Together Now (euro 1.359 mila). Le produzioni cinematografiche e quelle di web series rappresentano rispettivamente il 13% e l’87% circa dei ricavi. Il totale dei Costi Operativi, al netto dei costi del personale, si sono attestati a Euro 1.561.660 (Euro 831.886 al 30 giugno 2019); i costi del personale sono stati pari a Euro 308.823 (Euro 161.660 al 30 giugno 2019). L’EBITDA è stato pari a circa a Euro 53,618 milioni (Euro 8,649 milioni al 30 giugno 2019), corrispondente a circa il 96% dei ricavi, per effetto della modesta incidenza dei costi di struttura.

Il semestre al 30 giugno 2020 si chiude con un EBIT di Gruppo di euro 12,001 milioni, corrispondente al 22% circa dei ricavi totali, che mostra un incremento del 311% rispetto a quello dell’analogo periodo 2019 di euro 2,923 milioni. Tale risultato deriva dai ricavi di cessione dei diritti delle opere filmiche al netto del relativo costo del venduto rappresentato, essenzialmente, dalla quota di competenza dell’esercizio degli ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali (opere audiovisive), pari ad euro 41,617 milioni, essendo modesta l’incidenza dei costi di struttura, pari ad euro 1,870 milioni.

Al 30 giugno 2020 l’Utile Netto di Gruppo è pari ad Euro 9,589 milioni con un incremento del 259% rispetto a quello dell’analogo periodo 2019.

Analisi della Gestione Patrimoniale e Finanziaria al 30 giugno 2020

Il Capitale Investito Netto della Società al 30 giugno 2020 è di Euro 62,213 milioni rappresentato, prevalentemente, da immobilizzazioni immateriali (opere filmiche, intellectual properties ed altri diritti) per Euro 59,555 milioni. Le altre attività fisse risultano pari ad Euro 4,203 milioni.

Il Capitale Circolante Netto del Gruppo risulta negativo per Euro 1,133 milioni, in aumento rispetto al saldo dell’analogo periodo precedente negativo per Euro 4,638 milioni. Tale voce comprende anche i tax credit cinema delle produzioni cinematografiche e di ricerca & sviluppo la cui monetizzazione, attraverso l’utilizzo in compensazione di altri tributi ovvero la cessione ad intermediari autorizzati, avverrà a partire dall’esercizio successivo.

La Posizione Finanziaria Netta al 30 giugno 2020 presenta un saldo debitorio di Euro 4,828 milioni in aumento di Euro 4,279 milioni rispetto al saldo al 31 dicembre 2019 dovuto, essenzialmente, agli importanti investimenti in opere audiovisive sostenuti nel semestre.

Il Patrimonio Netto è pari ad Euro 57,386 milioni, in crescita di Euro 9,736 milioni rispetto a Euro 47,650 milioni al 31 dicembre 2019.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400