Quantcast

Scegliere l'anello di fidanzamento non è più una mission impossible

Diamitaly è la prima e unica azienda in Italia che ha come missione quella di trattare anelli di fidanzamento

Marco Scotti
Scegliere l'anello di fidanzamento non è più una mission impossible

La scena è piuttosto comune e riguarda, ogni anno circa 200.000 uomini soltanto in Italia: scegliere l’anello di fidanzamento da proporre alla propria futura moglie. Perché sembra facile dire “acquisto un brillante”: ma poi vanno scelte le caratteristiche, la dimensione, bisogna conoscere le peculiarità delle gemme ed evitare, se possibile, di rimanere vittima di qualche brutto scherzo. Per questo motivo è nata Diamitaly, la prima e unica azienda in Italia che ha come missione quella di trattare anelli di fidanzamento. E lo fa potendo contare su gemmologi esperti che guidano il cliente durante il processo di acquisto. La peculiarità, infatti, è che non viene venduto un prodotto tout court, ma si trasferiscono all’interessato le competenze necessarie per scegliere in modo autonomo e consapevole il miglior diamante, che sia adatto alla volontà di spesa. Solo in un secondo momento il prezioso verrà montato sull’anello prescelto.

Districarsi nella vera e propria giungla di gioielli e monili è un’impresa ardua per non dire impossibile. I parametri che andrebbero valutati per scegliere il tanto agognato diamante sono tali e tanti che a volte le cifre richieste sono totalmente prive di senso per l’utente medio, che si limita a usare i carati come unico metro di giudizio. Ecco perché Diamitaly ha cercato la soluzione per evitare i famosi acquisti alla cieca: il gemmologo fornisce le nozioni prima di procedere all’acquisto. Così facendo, il cliente saprà esattamente il valore delle pietre e potrà individuare, anche grazie a strumentazioni tecniche, il miglior diamante adatto al proprio budget. Inizialmente questo servizio era erogato esclusivamente nello showroom milanese dell’azienda. Ora però, complice l’emergenza Covid, è disponibile anche in modalità da remoto, tramite un evoluto sistema di videochiamata che permette di confrontare i diamanti, con un elevato livello di dettaglio dell’immagine, dal proprio smartphone o pc.

Diamitaly, poi, rappresenta un piccolo caso di scuola anche perché ha scelto di non utilizzare strumenti di marketing di alcun tipo, ma di affidarsi al passaparola, lo strumento più antico e più efficace che ci sia. In tre anni, l’azienda è diventata leader nella vendita di anelli di fidanzamento con diamante. «Le comunicazioni pubblicitarie classiche – ci racconta Barbara Faccendoni, pr & Communication Manager dell’azienda – non hanno più alcuna efficacia. Il cliente non si fida più, soprattutto quando le affermazioni sul prodotto non sono facilmente verificabili». Per questo la strategia di Diamitaly è semplice ed efficace: riportare al centro il consumatore, che deve sempre essere tutelato. Con la formazione di un gemmologo, invece, il cliente ha la garanzia di scegliere la soluzione migliore per il proprio budget. Una formula che funziona. Per verificare, basta andare su Facebook o Google, dove le recensioni sono tutte positive.

INFO: www.diamitaly.it,

info@diamitaly.it

WhatsApp: 392 9998237

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400