Più di duemila adesioni per il network di manager ed esperti fondato da Alberto Bezzi per risolvere problemi di business. Concentrazione.eu, è il suo nome: una rete unica di professionisti, nata 6 anni fa e cresciuta in maniera esponenziale, risultando ad oggi l’unica realtà italiana, e una delle poche a livello internazionale, che racchiude competenze, culture ed esperienze diverse che, messe in comunicazione tra loro, risolvono una incredibile quantità di problematiche che si presentano in ogni tipologia di business.

Professionisti in rete che diventano problem-solver 

Infatti, ai 2mila professionisti che hanno deciso di far parte della rete, va aggiunto un altro importante numero che contraddistingue i primi sei anni di attività: 415, come il numero di progetti seguiti mettendo in correlazione l’azienda richiedente con lo specifico professionista o società, tra i quali spiccano nomi del calibro di Matteo Lo Duca di EssilorLuxottica, Daniel Levasseur di Boiron Italia, Paolo Trincianti di Covisian, Mauro Azzini di Prelios, Marco Bergamaschi di CompuGroup Medical, Simone Materazzi di Copernico, Lorenzo Maria Di Vecchio di Christian Dior, Andrea Veroni di Liu Jo, Paolo Giglioni di Mondo Convenienza,  Milo Gusmeroli di Banca Popolare di Sondrio. Alberto Bezzi ha svelato il successo fatto di numeri, fatti e persone ospite di TEDx in occasione di uno dei celebri talks, nell’edizione che si è svolta a Modena, dal quale poi è nato il libro “La formula del Networking Circolare”. Concentrazione nasce con l’obiettivo di risolvere problemi attraverso la condivisione delle conoscenze ed esperienze dei professionisti, messe a disposizione in maniera gratuita nella prima fase di analisi. Infatti, non solo si possono porre delle richieste per cercare un aiuto nel risolvere un proprio problema, ma si presentano best practices su questioni già risolte. Partecipare non comporta nessun costo.

«Da soli si va veloce, insieme si va lontano»

Se poi la richiesta di aiuto si trasforma in una richiesta di consulenza si instaura un rapporto diretto tra esperto o società e azienda. In media, su 100 richieste ricevute, 84 trovano sempre una soluzione, e 56 di esse si trasformano in un rapporto d’affari nei 12 mesi successivi. Concentrazione non solo rappresenta un punto di riferimento, ma allo stesso tempo crea nuove fonti di reddito per chi vanta competenze uniche nel suo genere. Dalle più innovative strategie di marketing, passando per l’ottimizzazione dei processi alle soluzioni di progetti IT e cyber security, compliance e governance: queste sono solo alcune tra le numerose richieste che atterrano su Concentrazione.eu e tutte, ad oggi, hanno trovato un interlocutore nella vasta rete di manager e professionisti che quotidianamente già operano per istituti di credito, fashion companies, automotive, aziende farmaceutiche e chimiche, sanitarie o assicurative, utilities e molto altro ancora. Manager che, a loro volta, pescano dallo stesso network in questo continuo gioco del dare e ricevere per trovare soluzioni per loro e per le aziende per le quali lavorano. «Da soli si va veloci, insieme si va lontano – spiega Alberto Bezzi – perché ai giorni d’oggi le sfide che un imprenditore o un professionista deve affrontare sono sempre in continua crescita, molte delle quali legate proprio alle evoluzioni tecnologiche. Differente se si fa parte di un ecosistema dove tutti traggono vantaggio nell’offrire e ricevere informazioni utili a risolvere il proprio problema e a migliorare, in contemporanea, anche quello di altri. Duemila teste lavorano meglio di una sola. Un modo sicuramente semplice per descrivere Concentrazione, ma alla fine è proprio questa la definizione che meglio la rappresenta: un network di teste pensanti».