Negli Usa Uniti dilagano le quote rosa nelle società

La California ha iniziato a bandire efficacemente i consigli di amministrazione di soli uomini bianchi quasi tre anni fa, con la prima legge sulle quote che entrerà in vigore nel 2018. I requisiti che le aziende quotate in borsa diversificano i loro consigli di amministrazione sono stati criticati, soprattutto da voci conservatrici, e i tribunali stanno ancora minacciando di trovare modi per eliminare le regole. Ma in tutto il paese, altre aziende hanno iniziato a prendere a cuore il consiglio, assumendo più donne e persone di colore in posizioni di leadership che mai.
Il numero di donne che controllano un posto in un consiglio di amministrazione aziendale è oltre il 50% in più rispetto al 2018, quando le prime leggi sono state firmate in California. Le donne ora controllano oltre un quarto dei posti nei consigli di amministrazione aziendali a livello nazionale. Le aziende sperano anche di vedere questi stessi sforzi di diversità attraverso le razze e le etnie, reclutando rapidamente le persone di colore. Mentre i tribunali stanno spingendo per ricordare agli stati che queste regole potrebbero crollare legalmente, altri regolatori statali e federali si stanno unendo per spingere verso una maggiore diversità ai vertici. Betsy Berkhemer-Credaire, amministratore delegato del gruppo di sostegno 50/50 Women on Boards, con sede a Los Angeles, ha detto: “L’effetto a catena ha attraversato tutta la nazione”, e lei pensa che nel prossimo decennio “sarà piuttosto un anacronismo ricordare quando le società avevano consigli di amministrazione tutti bianchi-maschi”.
La borsa Nasdaq, che è principalmente focalizzata sulla tecnologia, sta richiedendo che quasi tutte le sue 3.000 aziende abbiano una donna, una donna di colore, o una persona LGBTQ+ nel loro consiglio, o dovranno spiegare ai loro azionisti perché non hanno ancora diversificato. I senatori repubblicani hanno combattuto contro questa regola, ma i regolatori federali l’hanno permesso comunque. 12 senatori hanno scritto una lettera dicendo che la regola avrebbe sacrificato l’economia per il bene di un’agenda sociale, ma le aziende stesse sembrano andare bene con la regola, e la Camera di Commercio degli Stati Uniti e gran parte del Congresso fanno pure. I consigli di amministrazione modellano il futuro di un’azienda, e le aziende di cui stiamo parlando qui modellano il futuro del nostro paese, quindi ogni tentativo di renderli più rappresentativi della popolazione è una buona cosa.