Quanto guadagna Nedved Juventus

Non sono ore facile per il vicepresidente della Juventus Pavel Nedved, finito al centro delle polemiche dopo la diffusione di alcuni video che lo riprendono in atteggiamenti intimi con delle ragazze e nei quali il dirigente bianconero appare aver bevuto molto alcol. Si tratta di un danno d’immagine per lui, che ha visto violata la propria privacy, e per la società, costretta a prendere atto di una situazione che avrebbe volentieri evitato. Per l’ex pallone d’oro e numero 11 bianconero, comunque, non dovrebbero esserci delle conseguenze in termini lavorativi, con il club che sarebbe intenzionato a passare sopra alla vicenda. A riferirlo è Tuttosport. Cerchiamo allora di capire meglio il ruolo esercitato da Pavel Nedved alla Juventus e quanto guadagna.

Quanto guadagna Nedved alla Juventus

Dopo diversi anni da calciatore professionista, Pavel Nedved ha deciso, nel 2010, di lasciare il calcio giocato e di entrare a far parte del consiglio d’amministrazione della Juventus. Dal 2015 è vicepresidente della società, incarico questo che gli garantirebbe un introito importante, ma di certo inferiore al periodo in cui aveva il pallone tra i piedi.

Nella relazione sulla remunerazione della Juventus della stagione 2018/2019, risulta un compenso pari 400mila euro per Nedved, in qualità di vicepresidente. A questa cifra si aggiungevano poi dei bonus, circa 70mila euro, ottenibili al raggiungimento di dati obiettivi sportivi. Più di recente, nell’esercizio di bilancio della Juventus chiuso al 30 giugno 2021, risulta che Pavel Nedved abbia ottenuto un compenso totale di 436mila euro, di cui 25mila euro derivanti dalla sua funzione di amministratore.

Si tratta, come detto, di cifre importanti, ma ben lontane dal periodo nel quale il ceco svolgeva ancora l’attività di calciatore. Nel 2001, ad esempio, avrebbe firmato un accordo con la Juventus per un valore di 8-9 miliardi di lire a stagione.