Societe Generale quota i primi certificati sul nuovo indice sostenibile italiano (Mib® Esg)

Consulnet Italia e Rödl & Partner annunciano la nascita di SIrcle S.r.l. Società Benefit, da esse partecipata al 50% ciascuna, che si propone di promuovere il modello EASI – Ecosistema Aziendale Sostenibile Integrato, uno strumento concreto per integrare la responsabilità sociale e la sostenibilità nella strategia e in tutti i processi aziendali. 

L’integrazione della sostenibilità, nella sua triplice dimensione ambientale, sociale e di governance nelle strategie e nelle politiche di business non solo è una grande opportunità ma è l’elemento imprescindibile per la stessa permanenza delle imprese sul mercato. Inoltre, influisce anche sulla brand reputation, ed è a tutti gli effetti un asset strategico fondamentale per lo sviluppo d’impresa, per la creazione di un vantaggio competitivo e anche un mezzo per ridurre costi e rischi, aumentando la spinta all’innovazione, e costituendo un nuovo stimolo per i dipendenti e per la filiera, aiutando il ripensamento del modello di business in chiave sostenibile e portando valore ai prodotti. 

Da questa consapevolezza nasce SIrcle che oltre a promuovere il Modello EASI il primo schema per l’integrazione della sostenibilità nella governance aziendale riconosciuto da Accredia –  l’Ente Unico nazionale di accreditamento designato dal governo italiano – come valido ai fini della Certificazione di parte terza, si realizza come società benefit operando in modo sostenibile e trasparente attraverso diverse attività come la promozione, diffusione e divulgazione di conoscenza o la collaborazione con organizzazioni no profit, fondazioni e simili il cui scopo sia allineato e sinergico con quello della società.

Che cos’è il modello Easi

Il modello EASI risponde ai principi di sostenibilità ESG ed è concepito per impostare una sistematica e integrata gestione di tutti i temi di responsabilità sociale e degli aspetti di sviluppo sostenibile rispondendo alla necessità delle imprese di assumere un ruolo nuovo nella società quali protagoniste attive, non solo del benessere economico, ma anche di quello ambientale e sociale. 

EASI rappresenta un percorso metodologico innovativo che, recependo le norme internazionali e i principi fondamentali in materia di sostenibilità, contribuisce ad orientare la strategia aziendale, gli obiettivi e i processi dell’organizzazione, in modo da soddisfare le aspettative degli stakeholder in ottica di sviluppo sostenibile.

In EASI confluiscono le competenze di uno dei maggiori studi professionali multidisciplinari a livello internazionale nelle aree della consulenza legale e fiscale, dei servizi di revisione, della consulenza del lavoro e dei servizi amministrativi in outsourcing – Rödl & Partner –  e quelle di una società nata per implementare gli standard internazionali a supporto della crescita e del business delle aziende, ad oggi leader in Italia nella consulenza strategica per lo sviluppo sostenibile delle imprese, ovvero Consulnet Italia

Monica Mazzucchelli, partner e managing director di Consulnet Italia commenta: “Un modello di crescita economica aziendale per essere lungimirante deve considerare la sostenibilità come fattore di competitività all’interno di un sistema di profitto e sviluppo condiviso. EASI offre uno strumento per l’implementazione di una strategia integrata che assicuri la compliance e crei valore nel lungo periodo, coniugando crescita e solidità economico-finanziaria con la sostenibilità ambientale e sociale attraverso un adeguato presidio e il costante monitoraggio dei processi.”

Rita Santaniello, partner e avvocato di Rödl & Partner, aggiunge: “EASI integra l’esperienza di Consulnet Italia nella consulenza strategica per la sostenibilità per il business, alla consulenza legale, fiscale e di cyber security di Rödl & Partner. Professionalità trasversali che vanno a concretizzare i progetti di sostenibilità delle aziende attraverso il modello EASI, che si conclude con una Certificazione rilasciata da un Organismo Certificatore terzo di livello internazionale.

Marco Bini, AD di SIrcle conclude: “Partendo dal programma dell’Agenda 2030 fino ad arrivare al Green Deal Europeo, quello che si evince chiaramente è che siamo davanti a un cambiamento epocale: il fatto che l’azienda è sempre più destinata ad essere protagonista attiva del benessere ambientale, sociale e territoriale. EASI è la chiave per integrare la responsabilità sociale e la sostenibilità nelle strategie e in tutti i processi aziendali.”

Potrebbe interessarti anche: Sircle svilupperà progetti di sostenibilità con Hidra