Il Senato si prepara a mettere la freccia sull’approvazione della Legge di Bilancio per il 2024, con l’esame in corso della commissione Bilancio. L’obiettivo dichiarato è portare il provvedimento all’Aula di Palazzo Madama entro lunedì 18 dicembre, con la speranza di ottenere l’approvazione definitiva entro il 22 dicembre. Un’accelerazione necessaria per evitare l’esercizio provvisorio di bilancio e garantire la stabilità finanziaria.

Emendamenti Legge di Bilancio 2024

Oggi si attende l’ultima serie di emendamenti del governo, con un focus particolare sugli investimenti e sulle infrastrutture. Tra le proposte, spicca l’emendamento relativo al Ponte sullo Stretto di Messina, con una rideterminazione dei costi e una diversa ripartizione degli oneri. Altri interventi mirano a modifiche puntuali in tema di strade e autostrade. Il testo prevede anche sostegno finanziario per gli Enti locali, con ulteriori stanziamenti e una particolare attenzione alle Regioni colpite dalla riforma fiscale.

Tra le proposte di modifica, spiccano quelle incentrate sugli Enti locali, con stanziamenti aggiuntivi per alcune Regioni. Cambiamenti significativi riguardano la previdenza dei lavoratori del pubblico impiego, con la cancellazione del taglio agli assegni per chi accede alla pensione di vecchiaia. Il comparto della Sicurezza e della Difesa ottiene ulteriori finanziamenti, con particolare attenzione alle Forze di Polizia, Forze armate e Vigili del fuoco. Il termine per la presentazione di subemendamenti è fissato per martedì 12 dicembre, con numerose proposte di modifica da parte dei gruppi parlamentari.