MARIARITA COSTANZA SOCIO FONDATORE MACNIL

Frenare la fuga dei cervelli dai territori meno sviluppati come ad esempio la Puglia. Offrire opportunità ai ragazzi per “partire da zero, senza partire da casa”. Rafforzare le skill informatiche delle giovani generazioni. Sono questi gli obiettivi di Academy, un progetto ideato dall’azienda Macnil IoT Company specializzata in Fleet Management e leader nella Sicurezza Automotive con il brand GT ALARM – che punta a offrire a diplomati e laureati (senza distinzione di percorso di studi) la possibilità di acquisire le competenze necessarie per avviarsi alla carriera nel settore informatico, una delle professioni più ricercate dal mercato del lavoro in Italia.

Academy, le selezioni partiranno domani in Puglia

Academy – progetto che Macnil ha condiviso con Adecco, la prima agenzia per il lavoro in Italia – selezionerà, a partire da domani, 30 candidati diplomati o laureati con un unico requisito: passione e orientamento per il mondo IT.

Il progetto consiste in un percorso gratuito (30 giorni full time in sede) per formare Junior Developer, rivolto a tutti coloro che vogliono approfondire il tema della programmazione informatica, attraverso metodologie innovative e al passo con i tempi. Al termine del percorso, l’Academy offrirà alcune opportunità di impiego all’interno di Macnil e in altre aziende informatiche del territorio.

Le selezioni si svolgeranno a Gravina in Puglia presso il Vivaio Digitale di Macnil in via Pasteur, 26 (registrazione obbligatoria su: www.macnil.it/careerday).

Disoccupazione giovanile, si combatte con la formazione

«È un investimento che Macnil ha fortemente voluto per contribuire a frenare la fuga al Nord di tanti giovani talenti presenti sul territorio, offrendo a tutti un’opportunità di carriera nel settore informatico – spiega Mariarita Costanza, CTO e cofounder di Macnil GT Alarm – anche a chi come me proviene da un percorso di studi umanistico».

«Siamo felici di collaborare con Macnil in quest’Academy per offrire un supporto formativo e professionale ai giovani che si stanno approcciando al mondo del lavoro. L’implementazione di progetti di formazione come questo non soltanto promuove lo sviluppo professionale di questi ragazzi, ma rappresenta un utile strumento nella lotta alla disoccupazione giovanile in questi territori» ha dichiarato Raffaele Palma, Head of Operations di Campania, Puglia e Basilicata.

L’azienda, tra le prime in Italia esperte di Internet of Things con una forte declinazione al mondo Automotive, partner di grandi player come Telecom Italia e dei più importanti brand automobilistici mondiali, conta oltre 70 dipendenti, con il quartier generale a Gravina in Puglia, dove si fa ricerca e sviluppo nel settore informatico e dei servizi per il settore automotive, e una sede a Busto Arsizio.