Lvmh si compra Tiffany (in sconto) per 15,96 miliardi

Alla fine la fumata bianca è arrivata, nonostante la pandemia: Lvmh ha conquistato Tiffany per complessivi 15,96 miliardi. In una cifra in netto ribasso rispetto alla precedente offerta, a causa della contrazione dei volumi del marchio di gioielli a causa del Coronavirus. Prima dell’emergenza, l’accordo – poi congelato – era stato trovato sulla base di 16,38 miliardi, per un controvalore di 135 dollari per azione. Ora questa valutazione è stata rivista al ribasso, con i titoli di Tiffany comprati da Lvmh per 131,5 dollari.

Altri termini chiave dell’accordo di fusione rimangono invariati. Tiffany e LVMH hanno inoltre concordato di risolvere le controversie pendenti presso la Delaware Chancery Court.

Roger N. Farah, presidente del consiglio di amministrazione di Tiffany, ha commentato. “Siamo molto lieti di aver raggiunto un accordo con LVMH a un prezzo interessante e di poter ora procedere con la fusione. Il Consiglio ha concluso che era nel migliore interesse di tutti i nostri stakeholder ottenere la certezza della chiusura “.

Bernard Arnault, Presidente e CEO di LVMH, ha commentato: “Questo accordo equilibrato con il Consiglio di Tiffany consente a LVMH di lavorare sull’acquisizione di Tiffany con fiducia e riprendere le discussioni con la direzione di Tiffany sui dettagli dell’integrazione. Siamo più che mai convinti del formidabile potenziale del marchio Tiffany e crediamo che LVMH sia la casa giusta per Tiffany e i suoi dipendenti durante questo entusiasmante capitolo successivo “.

Alessandro Bogliolo, CEO di Tiffany, ha dichiarato: “Continuiamo a credere nel potere e nel valore del marchio Tiffany e negli avvincenti vantaggi strategici e finanziari a lungo termine di questa combinazione”.

I consigli di amministrazione di LVMH e Tiffany hanno approvato i termini della transazione e sono state ottenute tutte le approvazioni normative richieste. L’accordo di fusione modificato prevede che il dividendo trimestrale di Tiffany regolarmente programmato di 0,58 dollari per azione che sarà annunciato il 19 novembre 2020 sarà dichiarato e pagato. La fusione dovrebbe concludersi all’inizio del 2021, soggetta all’approvazione degli azionisti di Tiffany e alle consuete condizioni di chiusura.