Luxy

Sono firmate Luxy le poltrone sulle quali si sono seduti i Leader delle sette maggiori economie del mondo, e il Santo Padre, in occasione del 50° Vertice del G7 che si è tenuto dal 13 al 15 giugno a Borgo Egnazia in Puglia, che ha visto quest’anno il turno di Presidenza italiana.

Si tratta di una straordinaria conferma per Luxy, azienda italiana con sede a Lonigo (VI) specializzata nella produzione di sedute di design e che già nel 2019 aveva portato al G7 di Biarritz le sue poltrone “Light”: un riconoscimento universale all’eccellenza del design made in Italy.

Questa volta intorno al tavolo del G7 sono i modelli direzionali “Italia” e “Nulite”. La collezione “Italia” (design studio Favaretto) include una serie di sedute iconiche, pensate per migliorare l’ambiente di lavoro.

“La scelta delle poltrone Luxy per la presidenza italiana del G7 – commenta il presidente di Luxy Giuseppe Cornetto Bourlot – è per noi motivo di orgoglio ed evidenzia, ancora una volta, il successo del design e della produzione di qualità, tipica del migliore Made in Italy, di cui Luxy si fa portavoce ed esempio”.

“Coniugando ergonomia, design e straordinaria qualità produttiva, Luxy è oggi un Brand affermato oltre che in Italia in più di 40 Paesi del mondo dove esporta più del 50% della sua produzione”.