UVMune 400 è la prima tecnologia di filtri solari di L’Oréal e la maggiore innovazione in fatto di protezione solare degli ultimi 30 anni, in grado di proteggere la pelle dai raggi UVA ultra-lunghi, che rappresentano il 30% dei raggi solari fino ad ora non sufficientemente filtrati. Grazie a questa innovazione scientifica L’Oréal aiuta a prevenire i danni causati dal sole agli strati profondi della pelle, contribuendo a un’importante questione di salute pubblica. UVMune 400 è ora disponibile nel franchising Anthelios di La Roche-Posay, il primo brand del Gruppo a utilizzare questa potente tecnologia.

La protezione dai raggi UV

Con UVMune 400, un filtro di nuova generazione arricchito con Mexoryl 400 che massimizza performance e qualità, L’Oréal compie un importante passo in avanti nella protezione solare. Le precedenti generazioni di filtri solari non offrivano alla pelle una protezione sufficiente contro i raggi UVA ultra-lunghi, ovvero la tipologia che penetra maggiormente nell’epidermide e rappresenta una delle principali cause di invecchiamento cutaneo. Insieme ad altri raggi UVA e UVB, i raggi UVA lunghi contribuiscono inoltre all’insorgenza dei tumori della pelle. Nessun filtro solare era risultato in grado di bloccare efficacemente i raggi UVA ultra-lunghi da 380 nm, che da soli rappresentano il 30% dei raggi UV.

I raggi UV generano un impatto maggiore o minore sulla pelle a seconda del momento della giornata, della stagione, dell’altitudine e delle condizioni meteorologiche. In base della lunghezza d’onda è possibile classificarli in UVB (raggi tra 280 e 320 nm), UVA corti (tra 320 e 340 nm), UVA lunghi (tra 340 e 400 nm) e, all’interno di questi ultimi, gli UVA ultra-lunghi (tra 380 e 400 nm).

UVMune 400 arricchito con Mexoryl

La Ricerca L’Oréal è in prima linea nell’innovazione dedicata a soluzioni brevettate per la protezione solare sin dagli anni ’30 del secolo scorso, quando ha registrato il suo primo olio per la protezione solare. Nel 1982 il filtro Mexoryl SX era risultato efficace contro i raggi UVA corti, oltre a essere fotostabile e idrofilo. Il 1985 ha visto il primo brevetto del Parsol 1789 che grazie alla sua fotostabilizzazione ha permesso di filtrare i raggi UVA fino a 360 nm. Nel 1989 Mexoryl XL ha introdotto una molecola lipofilica solubile in grado di assorbire i raggi UVB e UVA corti, incrementando l’efficacia di altri filtri. Grazie a UVMune 400 la gamma di protezione solare si espande di 20 nm e L’Oréal è in grado di offrire prodotti che filtrano un ampio spettro di raggi UV: si tratta di un importante progresso scientifico nella protezione a lunga durata contro i raggi ultravioletti.

UVMune 400 è la prima tecnologia di filtri di L’Oréal in grado di assorbire efficacemente i raggi UVA ultra-lunghi. La ricerca per sviluppare il suo “motore performante”, il filtro Mexoryl 400 brevettato, è durata 10 anni e tutto il lavoro eseguito è già stato oggetto di 6 pubblicazioni scientifiche. Mexoryl 400 è stato progettato per offrire un profilo ambientale migliorato.

“I team R&I L’Oréal si sono dimostrati perfettamente all’altezza di questa vera e propria sfida scientifica, ovvero inventare una tecnologia di filtri solari per coprire la gamma di UVA che continuava a essere la più scoperta. Questa innovazione ci permette di offrire alla pelle la più ampia protezione, salvaguardandola dagli effetti dannosi del sole, anche i più insidiosi. Questa scoperta è in linea con l’approccio del Gruppo, impegnato a trovare una risposta alle questioni di salute pubblica, quali i rischi legati all’esposizione della pelle ai raggi UV” ha spiegato Barbara Lavernos, Deputy CEO responsabile Ricerca, Innovazione e Tecnologia di L’Oréal.

La Toche-posay: il primo brand del gruppo a beneficiare della tecnologia UVMune 400

UVMune 400 è una tecnologia che offre una fotoprotezione ad ampio spettro. La Roche-Posay è il brand numero uno per la cura della pelle raccomandato dai dermatologi di tutto il mondo e il primo brand L’Oréal a lanciare la tecnologia UVMune 400 attraverso il suo franchising Anthelios. Da 30 anni pioniere della protezione solare il brand La Roche-Posay è sempre stato all’avanguardia con prodotti co-sviluppati insieme a rinomati dermatologi e pensati per offrire una protezione ad ampio spettro attraverso uno dei franchising con la più completa offerta per la protezione solare.

UVMune 400 di Anthelios ha dato prova di proteggere contro i danni cellulari profondi, associati ai segni di invecchiamento precoce, e di prevenire le lesioni del DNA che possono portare all’insorgenza di cancro alla pelle. Testato su tutti i tipi di pelle e fototipi UVMune 400 di Anthelios è stato lanciato nelle farmacie a marzo 2022 ed è disponibile nei formati Fluido Invisibile SPF50+ e Crema Idratante SPF50+.

“La protezione solare è una delle principali questioni di salute pubblica- ha dichiarato Laetitia Toupet, Global Brand President di La Roche-Posay. – In qualità di leader nella protezione solare facciamo tutto il possibile per condividere le nostre conoscenze in ambito dermatologico e fornire la migliore protezione in collaborazione con i dermatologi. Siamo orgogliosi di aver alzato l’asticella con UVMune 400 di Anthelios per proteggere tutti i tipi di pelle, anche contro i raggi UV più insidiosi”.