Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura, con Ettore Prandini, presidente di Coldiretti

Lollobrigida, Pac: è stata scritta male, sviluppare produzione e garantire reddito imprese. In merito alla Politica agricola comune (Pac) l’Italia “chiede una revisione rapida affinché venga sviluppata la produzione e garantito il reddito delle imprese agricole” perché oggi “è stata scritta male”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, in punto stampa di fronte alla sede del Parlamento europeo a Bruxelles. “Senza agricoltura non c’è possibilità di tenere insieme un patrimonio culturale che questo mondo rappresenta e che per noi italiani è vitale”, ha detto. “Come italiani vogliamo rappresentare, ma anche influenzare, le indicazioni europee. E negli ultimi 16 mesi siamo riusciti a farlo”, ha detto Lollobrigida.

Lollobrigida, Pac: l’Italia chiede delle modifiche sostanziali

L’Italia chiede delle modifiche sostanziali alla Politica agricola comune (Pac), in primis “che venga tenuto in considerazione il reddito dell’agricoltore”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, in punto stampa di fronte alla sede del Parlamento europeo a Bruxelles. “L’Ue deve cambiare strada e prendere atto dei nuovi scenari”, ha detto il ministro. “Rimanere rigidi come se nulla accadesse intorno a te è una posizione illogica, e noi le posizioni illogiche non le sosteniamo”, ha detto il ministro.