Libretti postali dormienti estinzione

A partire dalla giornata di oggi, martedì 21 giugno 2022, per i libretti postali considerati dormienti alla data del 30 novembre 2021 scatta l’estinzione messa in essere da parte di Poste Italiane. Come funziona tale processo e cosa possono fare i titolari dei libretti per recuperare i propri risparmi? Proviamo a fare chiarezza.

Per i libretti postali dormienti scatta l’estinzione

Iniziamo subito col dire cosa si intende per libretto postale dormiente nella definizione fornita da Poste Italiane. Con tale dicitura si fa riferimento ad un libretto postale che non viene movimento da più di 10 anni ed ha un saldo superiore a 100 euro. Tra questi ci sono libretti di risparmio (postali e bancari), depositi di denaro, conti correnti bancari e postali, azioni, obbligazioni, certificati di deposito, fondi d’investimento e assegni circolari, mentre non rientrano quelli fermi a causa di procedimenti o blocchi operativi che ne impediscano la movimentazione delle somme.

Ciò che Poste Italiane ha chiesto ai titolari dei libretti postali è di effettuare un controllo atto a valutare lo status degli stessi prima dell’estinzione fissata al 21 giugno. Entro tale data si poteva dare disposizione in qualunque ufficio postale in modo da consentire il censimento anagrafico del proprio libretto. Per chi non avesse provveduto a svolgere tale operazione entro la data di oggi, scatta l’estinzione del libretto postale, con le somme che vengono trasferite al Fondo istituito dalla Finanziaria 2006 (legge 266/05) e gestito da Consap. I titolari dei libretti potranno recuperare i propri soldi entro 10 anni presentando una domanda Consap senza necessità di rivolgersi a un mediatore.

Si ricorda inoltre che la procedura odierna verrà svolta nuovamente il 20 ottobre 2022 per provvedere all’estinzione dei libretti fiscali dormienti alla data del 31 marzo 2022. Per sapere se il proprio libretto è dormiente si può consultare sul sito di Poste Italiane l’elenco dei libretti di risparmio dormienti ordinati in base al numero identificativo dell’ufficio postale presso cui sono stati aperti. La consultazione dell’elenco potrà avvenire anche presso gli uffici postali o chiamando il servizio clienti al numero verde gratuito 800.00.33.22.