crescita italia
Sulla crescita economica globale nel 2022 incombe lo spettro dell'inflazione

Gli economisti hanno grandi speranze per l’economia globale nel 2022, ma molto dipende da come si comporteranno le banche centrali. Più in particolare, gli esperti ritengono che l’economia globale “reale” – cioè aggiustata in base all’inflazione – crescerà del 4,4%, guidata principalmente da Stati Uniti, Europa e Cina, rispettivamente del 3,9%, 4,2% e 5,3%.

Il rovescio della medaglia è nell’inflazione

Ma c’è una fregatura: quella crescita – motivata da una ripresa della spesa dei consumatori e da una riduzione delle strozzature dell’offerta – potrebbe continuare a spingere i prezzi verso l’alto, motivo per cui gli economisti si aspettano che l’inflazione tocchi il 3,5% in tutto il mondo l’anno prossimo. Questo potrebbe incoraggiare la Federal Reserve (la Fed) ad aumentare i tassi di interesse già a metà del 2022, anche se la Banca Centrale Europea (Bce) ha detto che non ha intenzione di fare lo stesso almeno fino al 2024. Ma se l’inflazione continuasse a pesare tanto sulla regione, potrebbe essere costretta a cambiare subito questa posizione…In effetti, la Fed è in un pasticcio: se la banca centrale rende il prestito di denaro più costoso aumentando i tassi, rischia di limitare la crescita economica e non soltanto l’inflazione. Gli acquirenti americani hanno solo tanto denaro da spendere, dopo tutto, ed è probabile che comprino meno cose belle se si trovano di fronte a cartellini dei prezzi costosi. La Fed, quindi, ha bisogno di temporizzare perfettamente i suoi aumenti dei tassi l’anno prossimo per godere del meglio dei due mondi.