Se è vero che il successo di un marketplace B2B dipende da diversi fattori, è altrettanto vero che le modalità di pagamento sono di fondamentale importanza. Ciò che funziona nel mondo B2C non è necessariamente replicabile nel B2B: le aspettative dei buyer richiedono metodi e servizi di pagamento specifici. Ad esempio, gli importi sono generalmente più elevati, mentre il pagamento tempestivo è spesso quello preferito. Per offrire un’esperienza ottimale ai buyer, la piattaforma B2B dovrebbe basarsi sulle migliori tecnologie di pagamento. 

Lemonway, istituto di pagamento francese per piattaforme di finanza alternativa e marketplace, leader nel crowdlending in Italia, spiega gli ultimi trend dei pagamenti per favorire un’ottimale payment experience nel mondo B2B.

Open banking: l’innovazione d’eccellenza per i pagamenti B2B

Open banking significa che le banche possono condividere le informazioni finanziarie dei propri clienti con terze parti, previa autorizzazione da parte degli stessi clienti e in piena conformità con la direttiva europea PSD2. Nell’ambito di un pagamento B2B, questa nuova esperienza è progettata per ottimizzare le capacità del marketplace. Un’innovazione che facilita i pagamenti bancari ed è anche vantaggiosa per le PMI.

Sebbene consentire a terzi di accedere ai dati bancari possa non convincere alcuni utenti, questa innovazione presenta numerosi vantaggi. Effettuando un’operazione in open banking, è infatti possibile beneficiare di tutti i vantaggi offerti dal classico sistema per i bonifici bancari tra cui:

  • Una transazione veloce
  • Un metodo di pagamento sicuro
  • Una transazione irrevocabile, garantendo ulteriore sicurezza al venditore
  • La tracciabilità digitale di tutte le operazioni 

I bonifici bancari, però, presentano alcuni svantaggi, come l’inserimento di un IBAN, con il rischio di commettere errori e la lentezza nell’aggiornamento delle informazioni contabili. L’open banking può correggere queste carenze offrendo:

  • Un’unica interfaccia per tutte le operazioni di inserimento e trasferimento
  • Un IBAN precompilato che evita errori di inserimento dati e rende più fluida la transazione
  • Una corrispondenza istantanea tra l’estratto conto aziendale e la contabilità sulla stessa interfaccia

Bonifico in open banking: quali sono i principali casi d’uso?

Il bonifico in open banking offre una migliore esperienza di pagamento creando un processo di pagamento fluido. L’Open Banking consente di eliminare i breakpoint finali che in precedenza richiedevano un intervento manuale, offrendo la possibilità di effettuare trasferimenti istantanei e puntuali e pagamenti frazionati tramite bonifico. 

Infine, per le aziende che desiderano migliorare la visibilità del proprio cash flow, l’open banking consente il request-to-pay, ossia la possibilità dell’azienda creditrice di richiedere il pagamento al suo debitore.

Pay-by-link: un solo clic per i piccoli acquisti

Il pay-by-link, come suggerisce il nome, prevede il pagamento tramite un link. Quando si paga con carta, all’acquirente viene inviato un link sicuro. Questo rende il processo di pagamento molto più semplice e permette al buyer di non perdere tempo con ordini di valore più basso. 

Alcune piattaforme lo considerano un’opportunità per migliorare le relazioni con i clienti. Con il pay-by-link, infatti, le piattaforme B2B offrono ai loro buyer un’esperienza di pagamento:

  • con un processo di pagamento semplice, veloce, sicuro e affidabile per migliorare significativamente la fiducia dei clienti
  • attraverso un sistema aperto al mercato internazionale. Il pay-by-link si adatta ai clienti esteri convertendo automaticamente il prezzo nella valuta locale

Infine, questo sistema di pagamento consente di monitorare lo stato delle transazioni online.ì

Alcuni esempi di utilizzo del pay-by-link

Il pay-by-link si è affermato in molti settori del commercio e convince per la sua affidabilità. Ad esempio, nei chatbot per la vendita online. Essi inviano automaticamente il link di pagamento al cliente una volta selezionato l’articolo, o le e-mail che ricordano ai clienti che hanno “dimenticato” il carrello e di pagare direttamente tramite un link.

Questo sistema è utile per:

  • Coinvolgere i clienti in una prenotazione facendo pagare loro una parte dell’importo dovuto
  • Massimizzare le vendite garantendo un pagamento rapido ovunque e in qualsiasi momento

Request to Pay: un nuovo sistema di richiesta di pagamento

A integrazione dei bonifici o dei pagamenti istantanei, il Request to Pay (RTP) è un nuovo standard paneuropeo per l’avvio dei pagamenti. Grazie a un servizio di scambio di messaggi, come il codice Swift, è possibile richiedere un pagamento. 

La richiesta di pagamento presenta diversi vantaggi:

  • Evitare che gli esercenti si rivolgano alle reti interbancarie che applicano una commissione su ogni transazione
  • Ridurre i tassi di respingimento delle transazioni legati ai limiti delle carte
  • Accorciare i tempi di pagamento. Facilitando il processo di sollecito, l’RTP consente di essere pagati più rapidamente e di migliorare il cash flow
  • Facilita la riconciliazione contabile perché consente alle aziende di includere il riferimento della fattura nel messaggio

BNPL: compri ora, paghi dopo

Il Buy Now Pay Later è un sistema di pagamento rateale.  Offre tutti i vantaggi del tradizionale credito ai consumatori eliminando gli aspetti negativi. Il BNPL è già utilizzato da molti retailer online per il B2C. Offrire questa soluzione di pagamento in un marketplace B2B può migliorare significativamente la customer relationship.

Questa forma di credito permette di:

  • Attirare e fidelizzare i clienti
  • Aumentare le vendite

Il BNPL è particolarmente interessante per le piccole-medio imprese, che lo considerano un modo conveniente per sviluppare la propria attività. Inoltre, offre un’esperienza di acquisto positiva grazie alla rapidità di elaborazione dei crediti e alle molteplici opzioni di pagamento.

L’uso del BNPL per il B2B

Se per molti anni questo sistema è stato rivolto specificatamente al B2C, ora è possibile trasformarlo in una nuova soluzione di pagamento per i marketplace B2B.

Tuttavia, questo modello deve essere adattabile alla strategia di marketing aziendale. Ciò che funziona per gli acquirenti privati può non funzionare sempre anche per gli acquirenti professionali. Ci sono diversi punti da tenere in considerazione:

  • Un processo KYC/KYB adattato alla natura del cliente
  • Un costo di BNPL adattato al tasso di margine imposto sull’attività
  • Una considerazione dei mezzi di pagamento del cliente

Per ridurre al minimo i rischi legati all’impiego del BNPL in un marketplace, l’azienda deve rivedere la strategia di business e adattarla ai futuri sviluppi del mercato.