Perché comprare una stampante 3D, quando la si può avere in ufficio senza acquistarla? O una fotocopiatrice multifunzione, un PC, un notebook, software, arredi per ufficio, multimedia, tecnologie di sicurezza e allarme, macchine distributrici, elettromedicali, carrelli elevatori, sistemi di cassa…. Se il noleggio a lungo termine è il nuovo trend della mobilità, la locazione operativa è quello della produttività: aziende e professionisti che si dotano di beni, tecnologie e strumenti utili per lo svolgimento della loro attività, nell’ottica del pay per use. Che è sempre più diffusa tra mentre tra imprese, società, professionisti dotati di partita iva: chi sceglie la locazione operativa utilizza da subito attrezzature, macchinari e soluzioni, senza acquisirne la proprietà, ma pagando un canone di noleggio costante e predeterminato, per una durata che va da 24 a 60 mesi.

Il noleggio di macchinari e soluzioni, anche software, dura dai 24 ai 60 mesi e offre vantaggi operativi, finanziari e fiscali

I vantaggi per chi sceglie questo servizio commerciale? Parecchi. Innanzitutto economici: ci si può dotare di attrezzature subito e tutte insieme, invece di dover attendere di disporre di maggiore capitale per acquistarle, e si mantiene liquidità in azienda, aumentando capacità di spesa e investimento, inoltre si costituiscono linee di credito alternative e i costi sono fissi e programmati. Ma anche fiscali: i canoni di noleggio sono totalmente deducibili ai fini Ires e Irap e si evita la gestione di ammortamenti e cespiti aziendali, indipendentemente dalla durata del contratto. E poi finanziari: la locazione operativa migliora il cash-flow societario, il bene noleggiato non è iscritto a bilancio e non costituisce un indebitamento, non si applica nessuna segnalazione in centrale-rischi e si evitano intermediazioni bancarie. Infine, ça va sans dire, i vantaggi operativi: «La durata dei noleggi è allineata al ciclo di vita dei prodotti, si evita l’obsolescenza assicurando rinnovamento tecnologico e si lavora con beni sempre assicurati, eliminando i costi di smaltimento dei beni», spiegano da Grenke Locazione srl, la società italiana del gruppo Grenke ag, multinazionale con sede a Baden-Baden in Germania specializzata nei sevizi di noleggio di tecnologia IT e altri beni strumentali per aziende e professionisti. Un player affermato e conosciuto a livello internazionale per la propria affidabilità e serietà commerciale: operativa dal 2001, Grenke Locazione conta più di 6mila partner attivi, con focus nei settori Ict e Office Automation, più di 100mila contratti di locazione in corso ed oltre 461 milioni di euro di valore dei nuovi asset locati nel 2017, con uno staff di 200 persone tra la sede centrale di Milano e le 17 filiali commerciali presenti sul territorio nazionale: Milano, Arese, San Donato Milanese, Monza, Como, Torino, Genova, Brescia, Verona, Treviso, Padova, Parma, Bologna, Firenze, Roma, Centro-Sud e Bari (senza contare Pavia e Roma Nord, di prossima apertura).

I fornitori possono contare anche sull’upselling, grazie a servizi aggiuntivi in contratto come assistenza e manutenzione dei beni noleggiati

«Il business model di Grenke determina vantaggi non solo per il locatario, ma anche per il fornitore di bene – piccoli e grandi rivenditori, distributori, GDS – che ha tutto l’interesse a promuovere il noleggio verso i propri clienti», spiegano da Grenke, che agisce in modo indipendente da produttori e banche e detiene una posizione da leader di mercato in Italia e in Europa con un modello essenzialmente B2B: «La locazione infatti instaura un circolo virtuoso di vendite ripetute e ricorrenti, con la fidelizzazione del cliente. I rivenditori possono inoltre contare su pagamenti rapidi e certi, dato che paghiamo le fatture in 24 ore, nessuno rischio di credito perché il soggetto che acquista è sempre Grenke. E poi la semplificazione amministrativa, grazie a soluzioni dedicate e gratuite come il Portale Partner e il contratto elettronico eSignature». Senza contare il cosiddetto upselling: il rivenditore può aggiungere all’accordo altri servizi come assistenza e manutenzione.

Quanto costa? Dipende. Da cosa? Dal costo del bene noleggiato, dalla durata della locazione, dagli eventuali servizi accessori scelti. Per quanto riguarda Grenke, si parte dai 500 euro (Iva esclusa) e da un contratto biennale con fatturazione trimestrale anticipata. Per il resto, nessuna spesa di incasso, nessun adeguamento Istat. E la tranquillità di un’assicurazione “all risk” sui beni noleggiati.