La resilienzadel cioccolato

Nuove cioccogelaterie a Hong Kong, Giappone, Cina e USA ma anche l’ingresso in Indonesia e a Taiwan, la fine dell’anno rappresenta, come ormai è consuetudine, il “grand opening” di Venchi all’estero.

Prima in ordine di tempo lo scorso novembre: Jakarta nel Mall Plaza Indonesia, che ha significato l’ingresso del brand in Indonesia; a breve distanza temporale, il 1° dicembre è stata la volta di altre due inaugurazioni: del dodicesimo punto vendita di Hong Kong nel centro commerciale APM e del primo negozio a Taiwan, nel complesso Mitsukoshi A11, uno dei più prestigiosi Mall del paese. Il 16 dicembre sarà la volta del Giappone, con la quarta cioccogelateria di Tokyo nel Mall Takashimaya a Shinjuku, il vibrante quartiere dello shopping e della ristorazione nell’area della Stazione di Shinjuku, che vanta il maggior numero di passeggeri al mondo. La Cina conterà invece le sue nuove cioccogelaterie a partire dal 20 dicembre, una a Suzhou una a Guangzou. Una terza apertura è prevista per fine gennaio 2021 a Foshan. Infine sarà la volta degli USA, con New York 1796 Broadway, seconda boutique Venchi nella Big Apple, nella prestigiosa zona di Columbus Circle. 

 In un anno indiscutibilmente complesso, in particolare per i settori turistico e “out of home”, con una forte penalizzazione di tutte le ricorrenze canoniche nel calendario delle festività, l’azienda piemontese, guidata da Daniele Ferrero, non ha arretrato di un passo né modificato di una virgola il suo piano di espansione e investimenti. “Il nostro business model è basato sulla crescita – dice Daniele Ferrero AD Venchi – la crescita finanzia la crescita, ne siamo convinti e stiamo proseguendo nel nostro piano industriale di investimenti all’estero. Proprio in questi mesi, inoltre, abbiamo implementato un progetto di digitalizzazione straordinario che supporterà l’intero sistema commerciale”.

La resilienza dell’azienda si esprime quindi giocando non in difesa bensì all’attacco, con costanti investimenti utili a mantenere nel team quella tensione positiva necessaria a portare avanti i suoi progetti. Come quello altamente innovativo della digitalizzazione grazie al quale tutta l’azienda, in tutto il mondo, poggia oggi su un’unica piattaforma digitale che consente di gestire dalla sede di Castelletto Stura, gli ordini provenienti da qualsiasi negozio in qualsiasi paese, in maniera lineare e immediata.

O come quello sviluppato dal Mktg dell’azienda che ha ideato e implementato una innovativa app che consente di fidelizzare la clientela in maniera accattivante e interattiva. Avviata lo scorso anno la app è stata scaricata da circa 50.000 appassionati del brand mentre sul sito si sono raggiunti i 350.000 iscritti alla newsletter.

Venchi investe da sempre nel rapporto diretto con quello che considera “il suo pubblico” e non semplici consumatori.  Ne è evidenza la scelta di creare le cioccogelaterie, ambienti allegri e inclusivi, capaci di riproporre l’”experienced like in Italy” ovunque nel mondo. “L’investimento nella multicanalità è la chiave per mantenere un dialogo costante e diretto con il pubblico – conclude Ferrero – un dialogo che in Venchi non vogliamo mediato, né dalla grande distribuzione, né dalle mega piattaforme internet”.