Vediamo se e come può un futuro più sostenibile e inclusivo passare per la lente di un obiettivo. La proposta è di Videndum Media Solutions, la principale divisione del gruppo inglese Videndum che, con quartier generale a Cassola (VI) e sette stabilimenti produttivi a Feltre (BL), progetta, produce e distribuisce soluzioni hardware e software per i content creators attraverso brand leader mondiali come Manfrotto, JOBY, Gitzo, Lowepro e Rycote.

La retrospettiva  “Creativity for Life, una mostra fotografica su come la creatività può cambiare il mondo” è stata inaugurata ieri al MANN – Museo Archeologico Nazionale di Napoli e sarà visitabile fino al 12 dicembre, dando continuità ad un percorso espositivo che in passato è stato ospitato da prestigiose realtà come Galleria San Fedele di Milano, MAXXI di Roma, e Università Bocconi. 

Riscatto sociale grazie fotografia e videomaking

Il programma di responsabilità sociale di Videndum Media Solutions ha inizio nel 2014 con il nome “Picture of Life”, frutto dell’incontro tra l’Associazione Jonathan Onlus di Napoli e il Dipartimento Giustizia Minorile del Ministero della Giustizia. Scopo del progetto è quello di offrire una possibilità di riscatto a ragazzi che hanno vissuto e vivono situazioni di disagio sociale, attraverso un percorso educativo con corsi di fotografia e video making.

A partire dall’edizione 2021 il progetto ha unito il percorso rieducativo dei ragazzi con l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente, coniugando sempre lo sguardo globale con il concreto impatto locale.

Con l’edizione 2021 di Picture of Life infatti, in concomitanza con Procida Capitale Italiana della Cultura, VMS è riuscita a coniugare il percorso rieducativo dei ragazzi con l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente.

La nuova edizione di Picture of Life ha così trovato un importante link con l’Isola di Procida e l’impegno nell’abbracciare la causa della Onlus Oceanus “No more plastic bags”, una campagna per disincentivare l’utilizzo delle classiche shopper in favore di sacche e borse ecosostenibili e riutilizzabili. I ragazzi di Picture of Life hanno testimoniato la campagna attraverso il proprio obiettivo, partecipando attivamente alla pulizia dell’isola e maturando una maggiore consapevolezza sull’importanza di rispettare l’ambiente che ci circonda.

Proprio dal territorio è recentemente giunto un importante riconoscimento. Videndum Media Solutions è stata infatti premiata nel corso della nona edizione, dedicata alla pace, del Premio Responsabilità Sociale “Amato Lamberti”, organizzata dall’Associazione Jonathan onlus e dal gruppo di imprese sociali Gesco, con il coordinamento tecnico di Exit Communication. Lo scorso 10 settembre, presso il Centro Europeo di Studi di Nisida, Videndum Media Solutions è stata premiata nella categoria Impresa.

Quest’anno l’azienda ha cambiato nome da Vitec a Videndum Media Solutions, per testimonarie la progressiva espansione dal mercato fotografico a quello video e più recentemente al mondo audio che ha caratterizzato il percorso di crescita degli ultimi cinque anni.

In coerenza col proprio percorso strategico anche il nome del programma di CSR è passato da “Picture for Life” a “Creativity for Life”, con il quale si rimanda all’impatto positivo  che l’azienda si prefigge di portare alla società e all’ambiente dei paesi in cui opera, mettendo a disposizione le proprie competenze, i propri prodotti e la vasta comunità di content creators che oggi seguono i brands di Videndum Media Solutions nel mondo.

Proprio partendo dal successo de progetto Jonhathan di Napoli, che tutt’ora rinnova l’impegno con edizioni annuali, Videndum Media Solutions ha attivato progetti di CSR a livello internazionale in UK, USA, South Africa e più recentemente in Asia.

“Incorporare un purpose sociale nelle nostre attività aziendali è parte integrante della nostra strategia concorrendo alla creazione di valore per tutti gli stakeholers interni ed esterni. In Videndum Media Solutions siamo convinti che valore economico e valore sociale possano essere perseguiti e rafforzarsi reciprocamente. Creativity for Life è la concreta dimostrazione di questa simnergia vincente – spiega Marco Pezzana, CEO di Videndum Media Solutions .

Un impegno che ci ha guidato nell’estendere i progetti di social responsibility a livello internazionale, sulla scorta dell’esperienza fatta a Napoli e a sviluppare una strategia ESG in linea con gli obiettivi delle Nazioni Unite – ha aggiunto Marco Pezzana – che oggi conta più di 50 progetti attivi affiancando alle attività di CSR ambiziosi obiettivi in termini  di diversity e CO2 reduction (Carbon Zero entro il 2025). 

I programmi di CSR mirano a creare un impatto positivo sulla società attraverso i nostri piani di comunicazione e la partecipazione della community, ma anche a creare valore sul territorio, grazie alla partecipazione degli enti locali, delle NGOs con cui collaboriamo e dei nostri dipendenti che sono il vero motore di queste iniziative. Valore sul territorio che creiamo anche attraverso la strategia industriale – ha concluso Marco Pezzana – ne è un chiaro esempio il re-shoring di parte della produzione di Manfrotto e JOBY dalla Cina al nostro sito produttivo di Feltre, in provincia di Belluno con un investimento che ha creato valore per questo territorio.Gli stabilimenti di Feltre sono certificati ISO qualità, ambiente e sicurezza”.

Corsi per raccontare la sostenibilità

Una strategia vocata al cambiamento, proprio come fanno i ragazzi dell’Associazione Jonathan Onlus che partecipano ai corsi di fotografia e videomaking raccontando storie di sostenibilità e recupero del territorio, immaginando un futuro migliore anche per loro stessi.

I corsi sono tenuti ogni anno dal Maestro fotografo Salvatore Esposito, con quasi 25 anni di esperienza ai massimi livelli. Grazie a Salvatore Esposito i ragazzi hanno la possibilità di apprendere le tecniche di fotografia da un professionista che, oltre che di grande valore sul piano tecnico, possiede anche una profonda conoscenza del territorio e del tessuto sociale di Napoli, al quale i partecipanti danno espressione con i loro scatti.

I dieci progetti

1. Shoot for a new life, The change, The invisible cities, The Beauty (Napoli, Associazione Jonathan, 2014-2015-2016-2017). A Napoli, l’Associazione Jonathan si dedica ai minori in situazione di esclusione sociale, offrendo, grazie alla collaborazione con Videndum Media Solutions, formazione in materia di tecniche fotografiche e videografia per dare ai giovani un’opportunità di superare il loro disagio e un nuovo inizio verso un futuro migliore attraverso un’esperienza professionale. A sostegno del progetto, Videndum Media Solutions allestisce lo studio fotografico permanente, fornisce ai partecipanti l’attrezzatura fotografica necessaria per la durata del programma e cura ogni aspetto dei corsi. I corsi che hanno avuto luogo dal 2014 al 2017 erano intitolati rispettivamente Scatti per una nuova vita, Cambiamento, Città invisibili e Bellezza.

2. The change (Vicenza, Donna Chiama Donna, 2015). All’edizione del progetto a Vicenza hanno partecipato persone legate a Donna Chiama Donna, associazione che aiuta le donne vittime di violenza. Il tema del 2015 era il potere del Cambiamento per creare nuove opportunità nella vita. La formazione in ambito fotografico ha permesso a queste donne di usare la creatività per esprimere i propri sentimenti e aiutarle a superare momenti difficili della loro vita. 

3. The change (Birmingham, BID Services, 2016). In seguito al successo riscosso dalle prime edizioni a Napoli, il progetto è stato riproposto a Birmingham (Regno Unito) e a New York. La prima edizione del progetto Creativity for Life nel 2015 a Birmingham ha interessato un gruppo di giovani ipoudenti che avevano difficoltà a trovare un impiego. La possibilità di apprendere le tecniche adottate dai fotografi professionisti e di imparare a utilizzare le attrezzature fotografiche, ha rappresentato per loro una reale opportunità di cambiamento, in linea con il titolo dell’edizione di quell’anno.

4. The invisible cities (New York, NYC Salt, 2016). L’edizione svoltasi nel 2016 a New York, intitolata Città Invisibili, era rivolta agli adolescenti appartenenti alle comunità di immigrati della città. Questi giovani, spesso sottorappresentati, erano nella posizione migliore per gettare uno sguardo nuovo sull’ambiente urbano, poiché persino una città tanto fotografata come New York cela aspetti che rimangono quasi sempre invisibili agli occhi della maggior parte delle persone.

5. The gold of Naples (Napoli, Associazione Jonathan, 2019). La parola “oro” contenuta nel titolo (che richiama l’omonimo film del 1954) si riferisce alla capacità tipicamente napoletana di arrangiarsi con le risorse disponibili e al piacere di condividerle con gli altri. I giovani in situazione di esclusione sociale coinvolti in questa edizione, incentrata sulla sostenibilità, avevano il compito di catturare storie volte a illustrare “L’oro di Napoli” nella realtà di oggi.

6. Street photography “New normal” (Napoli, Associazione Jonathan, 2020). Organizzata dopo il primo lockdown nazionale, l’edizione del 2020 del progetto fotografico promosso dall’Associazione Jonathan si è svolta per le strade di Napoli, al fine di documentare la “nuova normalità”. I partecipanti al corso, che ancora una volta ha coinvolto un gruppo di giovani svantaggiati, sono stati invitati a immortalare diverse scene di vita quotidiana a seguito della pandemia.

7. Sustainable future (Napoli, Associazione Jonathan, 2021 & 2022). Il progetto intrapreso dai minori svantaggiati nel 2021 e nel 2022 era incentrato sul tema Futuro sostenibile. Nel 2021 la fotografia di paesaggio voleva essere un invito a preservare la bellezza della natura, nell’ambito di un progetto caratterizzato da scatti che illustravano la bellezza di Procida, un’isola senza plastica, e le attività svolte dai volontari sulle spiagge di Castel Volturno, che hanno coinvolto anche il personale di Videndum Media Solutions insieme ai partecipanti dell’Associazione Jonathan. Il progetto del 2022, invece, era volto a formare i partecipanti nell’attività di videomaking, per documentare il lavoro svolto da tre imprese napoletane fortemente impegnate a favore della sostenibilità: il produttore di borse Le Zirre, il laboratorio di riciclo creativo S’Arte e la Pizzeria Martucci. Così come il progetto promosso dall’associazione mira a costruire un futuro più sostenibile per i giovani coinvolti, queste tre organizzazioni si impegnano giornalmente a creare un futuro migliore attraverso le rispettive strategie di sostenibilità

8. Chicago, 100 Cameras, 2019. New York, 100 Cameras, 2021. 100cameras è un’organizzazione senza fini di lucro che coinvolge adolescenti in ogni parte del mondo e insegna loro come elaborare e raccontare storie attraverso la creazione di contenuti. 100cameras fornisce ai giovani una piattaforma su cui possono vendere le fotografie e restituisce il 100% dei proventi alle comunità locali, affinché i ragazzi percepiscano l’importanza del loro contributo. Nel 2019, il marchio JOBY di Videndum Media Solutions ha unito le forze con 100cameras presso il DRW College Prep, una scuola situata nel quartiere North Lawndale di Chicago, frequentata da alunni che ogni giorno devono affrontare le sfide derivanti dalla mancanza di risorse. Il programma ha permesso di sperimentare l’uso della fotocamera del nuovo iPhone 11 e delle soluzioni JOBY per smartphone. Con lo stesso obiettivo, l’edizione del 2021 ha interessato il centro Theodore D. Young di White Plains, New York, Stati Uniti.

9. Female photography empowerment (South Africa, Wild Shots Outreach, 2021-2022). Wild Shots Outreach coinvolge e sensibilizza i giovani sul tema della conservazione dell’ambiente e della natura attraverso la fotografia. Il programma è rivolto principalmente agli studenti delle scuole superiori che sorgono nei pressi del parco nazionale Kruger. I partecipanti, ovvero gli attivisti di domani, sviluppano nuove abilità e imparano a conoscere a fondo il mondo naturale che li circonda. L’edizione del 2022 è stata ideata in modo da coinvolgere specificamente le studentesse donne, attraverso un progetto fotografico per la linea di zaini Lowepro Pro Trekker, marchio di Videndum Media Solutions, con la creazione di contenuti sul campo.

10. Climate action (Beyond Epica, 2022). Videndum Media Solutions ha collaborato con il CNR per diffondere conoscenze sull’azione per il clima attraverso il progetto Beyond Epica. La mission del progetto è decisamente epica: analizzando campioni di ghiaccio estratti dalla profondità della calotta dell’Antartide, il professor Carlo Barbante (Università Ca’ Foscari, Venezia) ha raccolto dati sull’evoluzione delle temperature e sulla composizione dell’atmosfera, tornando indietro nel tempo di 1,5 milioni di anni. I dati si riveleranno preziosi per prevedere le tendenze climatiche future e attuare strategie di mitigazione. Le foto realizzate da Carlo Barbante (CNR-ISP) e Thomas Stocker (Università di Berna) nell’ambito del progetto Beyond EPICA sono protette da copyright del PNRA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide) e dell’IPEV (Institut Polaire Français Paul Émile Victor), partner del progetto.