Creare connessioni per favorire innovazione e migliori performance aziendali. È uno degli obiettivi di Brainstorming Lg, la società di consulenza alle imprese con basi operative a Casarano, in provincia di Lecce, vivace distretto industriale e fiore all’occhiello di tutto il Centro-Sud, e Milano, fulcro della vita economica e del terziario avanzato dell’Italia. Non a caso scelte come proprie basi operative, per creare un filo diretto fra menti, professionalità ed esperienze imprenditoriali di rilievo che attraversando tutto lo Stivale possano dare un forte valore aggiunto ai molteplici servizi di consulenza offerti ai propri clienti.

Il segreto del metodo Brainstorming Lg

Controllo di gestione, ricerca e sviluppo, finanza agevolata, monitoraggio bandi, assistenza sino all’erogazione dei contributi e predisposizione attività di monitoraggio, quindi anche analisi e possibilità di accesso alle incentivazioni pubbliche a sostegno delle imprese e svolgimento delle attività burocratiche previste, valutazione e scrittura di business plan, servizi di management per progetti di sviluppo e per la transizione 4.0. Sono alcune delle aree nelle quali la società offre il suo forte know-how tramite una ventina fra ingegneri, consulenti aziendali, revisori, certificatori, europrogettisti, commercialisti provenienti un po’ da tutta Italia e una serie di partnership d’eccellenza, che rendono molto innovativo ed efficace il metodo Brainstorming Lg.

Tra i partner, grandi professionisti e team d’eccezione

Ci si avvale, infatti, a seconda delle necessità del cliente, della collaborazione di grandi professionisti del mondo accademico e manageriale, che possono dare un ulteriore valore aggiunto alle varie consulenze. Come quella, appena avviata, col professor Sergio Carloni, docente di Corporate Management al Master della 24Ore Business School, con una lunga esperienza nel top management di multinazionali, esperto di internazionalizzazione, gestione dei rischi e crisi d’impresa, in grado di offrire quindi un importante supporto per quei progetti di espansione di imprese in cerca di sbocchi all’estero per il proprio business. O ancora quella con C-Quadra e il suo team di ingegneri, tra i fondatori di Como Next, parco scientifico tecnologico alle porte della città lariana.

Un network a supporto (anche economico) delle imprese clienti

«Mettere in rete realtà virtuose e professionisti di grande esperienza ci permette di offrire ai clienti un bagaglio culturale e una notevole expertise nel campo della consulenza strategica tramite cui riusciamo a trovare le soluzioni più innovative, efficaci ed efficienti, in grado di contenere i costi di gestione aziendali – esigenza mai così sentita come in questa particolare congiuntura economica», spiega Loredana Rizzo, amministratrice unica di Brainstorming Lg. Non solo. «La nostra società esegue analisi operative mirate all’utilizzo delle opportunità finanziarie più performanti sia in termini finanziari che di miglioramento del rating, sia factoring che leasing», spiega Rizzo. Ma è tutto il network a contribuire al successo dei progetti seguiti da Brainstorming Lg, anche quelli delle startup, affiancate dalla fase di progettazione al reperimento delle risorse (dal crowfunding al private equity passando per i bandi di finanza agevolata) per spiccare il volo. Magari anche attraverso investimenti della holding della stessa Brainstorming Lg, che ricerca progetti interessanti con cui entrare in partecipazione.

Intermediari fiscali con compenso da riscuotere success fee

Una realtà che guarda avanti, forte di un approccio sistemico che punta a innovare i processi aziendali e a promuovere, proprio attraverso il confronto di esperti di varie estrazioni professionali, anche una  nuova cultura del cambiamento. Che può, per esempio, attuarsi tramite il Bonus formazione 4.0 riservato alle aziende per stimolare gli investimenti nella formazione del personale in ottica trasformazione tecnologica e digitale, per il quale si può beneficiare del credito d’imposta, altro ambito ben presidiato da Brainstorming Lg, che, essendo anche “intermediario fiscale”, è in grado di completare proprio la filiera di generazione dei crediti d’imposta. Crediti anche per ricerca e sviluppo e sugli anni precedenti: dalla  valutazione dei requisiti di legge alle perizie, fino alla loro compensazione. Particolare non da poco: i loro compensi si pagano a success fee e a tranches, cioè solamente dopo lo “scarico” della quietanza dell’F24, quindi come si dice “a consumo” del credito.