redditometro
Maurizio Leo, viceministro dell'Economia

Il governo italiano prosegue con la sua agenda di riforma fiscale, focalizzandosi sulla riduzione delle aliquote fiscali per favorire soprattutto le classi medie. In vista del prossimo anno, il governo si propone di attuare il secondo step della semplificazione dell’IRPEF.

Irpef, scaglioni ipotesi riduzione nel 2025

Tuttavia, le risorse finanziarie potrebbero rappresentare un ostacolo, considerando che le principali misure adottate per il 2024, tra cui il taglio contributivo e il passaggio da 4 a 3 aliquote IRPEF, sono state finanziate solo per un anno. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze si impegna a confermare tali misure, cercando di recuperare risorse attraverso una maggiore compliance fiscale e la riduzione dell’evasione.

Il Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, sottolinea che la priorità è la riduzione dell’evasione fiscale, allineandosi agli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Il viceministro Maurizio Leo conferma l’impegno per la riduzione delle aliquote, affermando che sarà necessario abbassarle anche nel 2025. Leo evidenzia l’importanza di un rapporto trasparente e collaborativo con imprese e partite IVA per incentivare la dichiarazione corretta dei redditi.

Riforma fiscale, ultimissime: riduzione dell’IRES?

Il cantiere della riforma fiscale si estende anche alle imprese, con l’obiettivo di ridurre l’IRES (Imposta sul Reddito delle Società) incentivando l’assunzione e gli investimenti qualificati. Il governo mira anche a rivedere le sanzioni amministrative, cercando di allinearle al livello europeo, fissato al 60%. Si evidenzia la volontà di evitare condoni fiscali, ma piuttosto di spingere gradualmente i contribuenti a regolarizzare le imposte, supportati dalle strutture tecnologiche.

Giorgetti riconosce le difficoltà legate alle incertezze geopolitiche, pur osservando una maggiore fiducia internazionale verso l’Italia. Il governo si prepara a affrontare sfide e a implementare strategie per sostenere l’economia nazionale.