black friday

Anche nel penultimo mese dell’anno la domanda di credito da parte delle famiglie non ha subito sostanziali contraccolpi, tuttavia si registra un boom di richieste di prestiti nel lungo weekend di shopping di fine novembre che unisce Black Friday e Cyber Monday. In particolare, CRIF analizzato la domanda di prestiti registrata nel periodo 25-28 novembre 2022 confrontandolo con le richieste del weekend precedente (fonte dati EURISC, il Sistema di Informazioni Creditizie gestito da CRIF).

Black Friday più Cyber Monday strategia vincente

Dall’analisi emerge che la strategia di marketing del connubio Black Friday e Cyber Monday ha generato un volume della domanda di prestiti complessivo del +28%, complici le offerte speciali che si sono rincorse per giorni e giorni nei negozi fisici e digitali. Se entriamo nel dettaglio delle diverse forme tecniche registriamo che i prestiti finalizzati crescono di quasi il 40% (ricordiamo che dallo studio sono esclusi i finanziamenti auto) e cresce del 27% anche la domanda con pagamento dilazionato. Tuttavia, se da un lato aumentano le spese dall’altro si contrae l’importo medio della rata a cui far fronte: -20% per i prestiti finalizzati e un -5% per i pagamenti dilazionati.

Cresce maggiormente la domanda dei baby boomers

Anche se la domanda di prestiti subisce una impennata non varia la rischiosità della clientela di fascia alta, mentre il profilo di rischio di quella a fascia bassa subisce un incremento del 2,4% rispetto al weekend precedente. Inoltre, la febbre da sconti eccezionali è un fenomeno intergenerazionale: il 36% proviene dalla Generazione X, a seguire i Millennials con il 28% mentre sull’ultimo gradino del podio troviamo i Baby Boomers che rappresentano il 23% dei richiedenti. Sono proprio i Baby Boomers che hanno subito una maggiore crescita nel periodo (+0,8%), mentre le quote più modeste si concentrano rispettivamente nelle due generazioni più distanti dal punto di vista anagrafico, ovvero i giovanissimi Centennials (11%) e i più maturi della Silver Generation (1%).

Il profilo geografico tipo del consumatore da Black Friday risiede primariamente in Campania (17,1%), Sicilia (13,8%) e Lombardia (12,6%), va detto però che la crescita maggiore, rispetto al weekend precedente, si registra in Puglia (+0,7%).