Grimaldi

Il 2023 segna un anno storico per il Gruppo Grimaldi, con risultati finanziari da incorniciare. La compagnia, che conta una flotta di 140 navi, ha raggiunto un fatturato consolidato di oltre 6 miliardi di euro, superando la soglia dei 5 miliardi e segnando un notevole incremento rispetto ai 4,8 miliardi dell’anno precedente. Questo risultato è attribuibile principalmente all’aumento dei noli e dei volumi trasportati.

Crescita e profitti

Guidato dal presidente Gian Luca Grimaldi e dagli amministratori delegati, Emanuele Grimaldi e Diego Pacella, il gruppo ha registrato un EBITDA in crescita da 1,7 a oltre 1,8 miliardi di euro, e un EBIT passato da 1,2 a oltre 1,3 miliardi di euro. Questi numeri hanno contribuito a un utile netto salito da 1,1 a oltre 1,2 miliardi di euro. Il profitto ordinario è più che raddoppiato, passando da 222,5 a 483,4 milioni di euro.
Dividendi e Controllate

Un elemento chiave del 2023 è stata la crescita dei dividendi provenienti dalle controllate e collegate, che sono aumentati da 231 a oltre 490 milioni di euro. Tra questi, 202,1 milioni provengono da Atlantic Container Line (con ricavi di 503,7 milioni), 66,5 milioni da Finnlines (682,7 milioni), 100 milioni da Grimaldi Euromed (2,6 miliardi), 94 milioni da Grimaldi Deep Sea (1,1 miliardi) e 6,6 milioni da Porto & Terminal Multiservices Ltd.

Riduzione indebitamento e crescita del patrimonio

A livello consolidato, l’indebitamento finanziario netto del gruppo è diminuito di 249 milioni di euro grazie alla riduzione dell’indebitamento bancario e all’aumento della liquidità. Contemporaneamente, il patrimonio netto è aumentato di 827 milioni di euro, raggiungendo un totale di oltre 2,5 miliardi di euro.

Espansione strategica

Il Gruppo Grimaldi non si è limitato solo a consolidare la sua posizione finanziaria, ma ha anche espanso la sua presenza strategica. Nel gennaio 2023, Grimaldi Euromed e Grimaldi Deep Sea hanno acquisito il 100% di Terminal Darsena Toscana da Giulio Schenone. Questo terminal strategico nel porto di Livorno, con un’area totale di 389 mila metri quadrati e 1.430 metri di banchina, rappresenta un’importante aggiunta alle risorse del gruppo.