Full concentration at work. Group of business people working and communicating at the office desk together
Prendersi cura delle proprie persone è uno dei valori che distinguono le aziende, soprattutto in un periodo complesso come quello che stiamo vivendo, contraddistinto da crescenti tensioni sociali e soprattutto nel mondo del lavoro. Ben vengano dunque le iniziative come quelle di Lifeed, società di Education Technology che attraverso una piattaforma digitale trasforma gli eventi della vita in vere e proprie palestre per lo sviluppo di competenze soft, che vengono proficuamente utilizzate sia a casa che in ufficio.
A testimonianza che la barriera tra privato e lavoro è spesso assottigliata, e che è possibile un positivo contaminarsi tra le due sfere.

Decisivo il valore attribuito alle esperienze di vita dei dipendenti

In questo contesto Lifeed ha premiato GRENKE Italia come di Caring Company® 2022. La società specializzata nel noleggio operativo di tecnologie e soluzioni per il business – presente in Italia con circa 210 persone tra l’headquarter di Milano e l’intero territorio – è stata selezionata per la sua capacità di favorire la sinergia tra vita e lavoro, promuovendo modelli di leadership caring e valorizzando le persone nella loro diversità. «Siamo fieri di questo premio perché da diversi anni crediamo nell’efficacia del metodo di Lifeed, basato sullo sviluppo e l’allenamento di competenze soft, a partire dagli eventi della vita. Questo premio è il riconoscimento per il valore che attribuiamo alle esperienze dei nostri colleghi, come la genitorialità e il caring, in quanto contesti differenti da quello lavorativo ma in grado di far sviluppare competenze quali l’ascolto, la delega o il problem solving, che possano essere allenate e riutilizzate in azienda con maggior vigore e consapevolezza» ha affermato Fabiana Carioli, HR Director di GRENKE Italia. Per la Responsabile Training & Development dell’azienda Chiara Ros, «Il premio Caring Company® è una bella conferma per proseguire il nostro approccio riguardo la formazione e lo sviluppo delle competenze, nel rispetto e valorizzazione della diversità delle persone e delle proprie esperienze».

Al centro della strategia c’è il benessere delle persone

Per Riccarda Zezza, CEO di Lifeed: «Vedere le persone solo nel loro ruolo professionale non è più sostenibile, né umanamente né economicamente. È dimostrato che dalle diverse esperienze di vita emergano competenze e risorse utili anche al business. Con il premio Caring Company® vogliamo segnalare le aziende più innovative e coraggiose, che mettono al centro delle loro strategie il benessere e il più ampio potenziale delle proprie persone, vedendole nella loro ricchezza». L’appartenenza alla community delle “Caring Company” permette alle aziende di essere riconoscibili come pronte per il futuro e capaci di mettere le persone al centro, esprimendo un ruolo sociale con azioni concrete e misurabili.