Gratta e Vinci come riscuotere vincita

Lo Stato italiano autorizza una serie di giochi a premi pubblici con estrazioni differire (come nel caso delle lotterie) e immediate. In quest’ultima categoria rientrano anche i Gratta e Vinci, ovvero dei giochi a premi che prevedono che il possessore possa grattare una filigrana su un biglietto e scoprire se nella parte sottostante vi sia, o meno, un premio in denaro fino al valore massimo di 5 milioni di euro. Proviamo dunque a capire qual é il funzionamento alla base dei Gratta e Vinci, qual é la tassazione sulle vincite e come riscuoterle.

Gratta e Vinci, come riscuotere la vincita

A gestire il sistema dei Gratta e Vinci in Italia è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che stabilisce che il gioco sia accessibile a tutte le persone che abbiamo raggiunto la maggiore età. Ogni tipologia di Gratta è Vinci ha un suo specifico meccanismo per le vincite, anche se in linea generale il gioco prevede sempre che si gratti la parte del biglietto dedicata e si scopra se si è vinto o meno una quota in denaro. Di più recente uscita sono invece i Gratta e Vinci digitali che offrono la possibilità di grattare il proprio ticket utilizzando il mouse del computer o il dito in caso di dispositivo touch.

I Gratta e Vinci fisici possono essere acquistati in tutti i rivenditori autorizzati dallo Stato. Si tratta nello specifico di bar, ricevitorie, autogrill autostradali, edicole, tabaccherie e qualsiasi rivenditore che espone il marchio Gratta e Vinci nel punto vendita. Per quelli online, invece, è necessario aprire un conto di gioco rivolgendosi ad un concessionario autorizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Si può infine giocare al Gratta e Vinci utilizzando l’app My Lotteries, ovvero l’applicazione ufficiale dei giochi di Stato.

Gratta e Vinci, come funzionano

Come accennato in precedenza esistono diverse tipologie di Gratta e Vinci che, a seconda del prezzo d’acquisto, prevedono dei pagamenti massimi. Il costo di un ticket fisico può essere di 1,2,3,5,10 o 20 euro, mentre quelli digitali possono costare da un minimo di 0,50 centesimi di euro ad un massimo di 20 euro con un montepremi massimo di 2 milioni di euro.

Questi i Gratta e Vinci acquistabili in Italia e il premio massimo ottenibile:

Gratta e Vinci da 1 euro con premio massimo di 100.000 euro (New 7 e Mezzo; Monetine Fortunate); Gratta e Vinci da 2 euro con premio massimo di 100.000 euro (I Simboli del Miliardario; New Turista per 10 anni – premio massimo 315.796 euro; Nuovo 10X; Mini Doppia Sfida; Fai Scopa New; Nuovo Turista per 10 anni – premio massimo 254.884 euro). Gratta e Vinci da 3 euro con premio massimo di 200.000 euro (Bianco Natale; New Super 7 Mezzo; Cuccioli d’Oro; Numeri Fortunati; M’Ama Non M’Ama; Dolce Natale; Super Portafortuna; Super 7 e Mezzo); Gratta e Vinci da 5 euro con premio massimo di 500.000 euro (Il Miliardario; Linea Vincente; New Turista Per Sempre – premio massimo 1.936.849 euro; Nuovo Doppia Sfida; Nuovo Battaglia Navale; Area Gold; Nuovo Turista Per Sempre – premio massimo 1.756.340 euro; Tutto Per Tutto; La Super Tombola; La Super Tombola New); Gratta e Vinci da 10 euro con premio massimo di 2 milioni di euro (Il Villaggio di Natale; Turbo Cash; Il Miliardario Mega; Triplo Colpo; Nuovo 50X; Bonus Tutto per Tutto; Freccette insieme); Gratta e Vinci da 20 euro con premio massimo di 5 milioni di euro (Il Miliardario Maxi; Nuovo 100x).

Riscuotere la vincita al Gratta e Vinci

Quando si vince al Gratta è Vinci è possibile riscuotere il proprio premio con modalità differenti che variano in base all’importo. Si avranno, in ogni caso, 45 giorni di tempo per notificare la propria vincita e richiedere il pagamento.

Per premi fino a 500 euro la riscossione può avvenire nelle ricevitorie autorizzare (anche diverse da quella dove si é comprato il biglietto). Per premi da 500 a 10mila euro si può effettuare la riscossione nelle ricevitorie autorizzate, previa registrazione del biglietto vincente e scelta della modalità di pagamento (assegno circolare o bonifico). Per premi oltre 10.000 euro la riscossione è possibile solo presso l’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali Srl, situato a Roma in viale Campo Boario 56/D, altrimenti prenotando l’incasso della vincita presso una delle filiali di Intesa Sanpaolo. Per i Gratta e Vinci online, se l’importo della vincita è inferiore o pari a 10.000 euro si può ricevere l’accredito del premio sul proprio conto di gioco. Per le vincite sopra 10.000 euro bisogna stampare il promemoria di gioco, presentando la ricevuta in una filiale di Intesa Sanpaolo o all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali Srl.

Ma come vengono tassate le vincite dei Gratta e Vinci? Secondo quanto previsto dalla Legge n. 160 del 27 dicembre 2019, a partire dal primo marzo 2020 le vincite superiori a 500 euro sono tassate con un prelievo fiscale del 20%, aliquota applicata soltanto all’importo eccedente i 500 euro. Per quanto riguarda invece le vincite fino 500 euro non è prevista nessuna tassazione.