Il team di Magistri all’opera nel restauro del cristo alla colonna nel duomo di Milano

Un approccio pratico guidato delle emozioni e dallo spirito intraprendente. È il modus operandi della Magistri, impresa specializzata nel restauro di opere d’arte, monumenti e luoghi di culto, guidata dal restauratore Eros Zanotti: «Io e la mia squadra di restauratrici e restauratori siamo viaggiatori nel tempo: passando da un cantiere all’altro, attraversiamo intere epoche. Il nostro lavoro ci conduce dalla millenaria area archeologica di Nora in Sardegna, al cinquecentesco Palazzo Bonaparte di Roma, dalla settecentesca Villa Arconati di Castellazzo in provincia di Milano, alle piccole pievi di provincia, che spesso rivelano tesori inesplorati  e fuori dal tempo. In un giorno capita di percorrere non chilometri, ma…. interi secoli di storia».  Ciascun monumento è come un documento prezioso che testimonia la vita delle persone nei secoli. La sfida non è solo giungere al colore originale, in senso stretto, ma anche metaforico. Eros Zanotti ha fondato la sua azienda su un modello di business radicato nella cultura dell’artigianato: poche, selezionate e competenti maestranze, accanto alle quali resta il più possibile preferendo in primis il contatto umano e sociale a tutto il resto. A ciò si aggiunge il continuo lavoro e confronto con sovrintendenze, tecnici, architetti, ingegneri con i quali confrontarsi ogni volta, ogni giorno. Tutto per accrescere una positiva contaminazione di idee e progetti sempre nuovi e sempre più approfonditi da sviluppare nel nostro Paese. Magistri lavora per committenza pubblica e privata, enti pubblici, musei fondazioni come ad esempio il Fai-Fondo per l’ambiente italiano, la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, le soprintendenze territoriali, la Curia Arcivescovile e per privati cittadini o comunità, chiunque possieda un’opera d’arte, un edificio di pregio che desidera conservare e valorizzare. L’approccio di base è sempre lo stesso: valutare l’opera in base a due importanti parametri: lo stato di salute e l’analisi storico artistica. Il restauro costituisce il momento metodologico del riconoscimento dell’opera d’arte nella sua consistenza fisica e nella sua duplice polarità in vista della sua trasmissione al futuro.

Al momento Magistri sta lavorando all’interno di una delle parti più antiche del Duomo di Milano: il transetto nord, sul portale dell’antica sacrestia aquilonare del XIV secolo. Un altro cantiere in corso è a Nora antica città, prima punica poi romana, in Sardegna. All’inizio dell’anno ha iniziato a lavorare alla Ca’ Granda nel settecentesco atrio del Vestibolo, primo incarico del 2021. Nel 2019 Magistri ha inaugurato il nuovo laboratorio di restauro occupandosi di un olio su tela del XVI secolo: la “Madonna in trono e i santi Filippo e Giacomo”, attribuito a Bernardino Lanino. Anche le sculture lignee occupano un posto d’onore nel laboratorio, come ad esempio La Crocifissione, scultura a tuttotondo, venerata sin dal XVII secolo dalla comunità del paesino dove è ubicata sin dalle sue origini. Tra le opere restaurate vi sono inoltre i dipinti su tela di grandi dimensioni presenti nelle sale nobili della Villa Reale di Monza.

Magistri Srl

Via Repubblica 18 – 20026 Novate milanese (MI)

Tel. 02 39434541

info@zanottirestauro@gmail.com

www.magistrirestauro.it

 @magistri_srl            

vimeo.com/magistri

NUOVE STRATEGIE PER LA COMUNICAZIONE

Per il controllo dei cantieri di restauro Magistri mette a disposizione una piattaforma digitale che fornisce un aggiornamento continuo caricando tutti i contenuti attinenti, dal progetto alle relazioni tecniche e storiche, sino alla documentazione fotografica e alle schede d’intervento. Collegandosi alla piattaforma tramite password è possibile seguire l’intervento in tempo reale. Molto del lavoro svolto in questi anni da Magistri, inoltre, è stato documentato e reso disponibile in formato video digitale fornendo un archivio dinamico e suggestivo.
Scansiona QR per guardare il video