La diva Gina Lollobrigida a Domenica In racconta la guerra per i soldi e il patrimonio.

Gina Lollobrigida, detta Gina o Luigia. Probabilmente sarà riportato così, il suo nome, sulle schede per le elezioni 2022. L’ultima diva italiana di Hollywood vivente correrà per il simbolo della lista sovrana popolare, capolista in 3 circoscrizioni, al collegio uninominale di Latina, in Sicilia orientale e Veneto, per il Senato. La notizia è stata confermata all’ANSA Emanuele Dessì, senatore del Partito Comunista, uno dei movimenti promotori della lista “Italia, sovrana e popolare”. Era stata già prestata ai Democratici come candidata europarlamentare nel 1999.

 

Quanti anni ha Gina Lollobrigida

Nata Luigia Lollobrigida, a Subiaco (Roma) il 4 luglio 1927, ha 95 anni. Uno dei più importanti sex symbol degli anni 1950 e 1960 a livello internazionale. È una delle poche attrici italiane ad aver recitato in numerosi film americani che l’hanno resa celebre in tutto il mondo. Durante la sua carriera è stata diretta da registi italiani di grande spessore artistico come Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Pietro Germi e Mario Soldati. In America è stata diretta, tra gli altri, da Vincent Sherman, affiancando divi di fama mondiale come Frank Sinatra, Sean Connery, Anthony Quinn, Humphrey Bogart. Negli anni Settanta intervistò Fidel Castro come fotoreporter.

La Lollo (come la definivano sui giornali e in una sua più celebre imitazione, l’attrice comica Anna Marchesini con il trio Lopez e Solenghi) ha avuto una vita chiacchierata e movimentata, protagonista di centinaia di copertine e pettegolezzi di rotocalchi e riviste gossip, soprattutto per i suoi amori presunti o veri, per i guadagni e il patrimonio, per i flirt con uomini di potere.

 

Gina Lollobrigida: patrimonio

Secondo alcune stime il patrimonio della star internazionale ammonterebbe a circa 215 milioni di dollari, comprensivo di case, appartamenti, quadri e gioielli. Nel luglio del 2013 mise all’asta 22 gioielli della sua collezione, firmati Bulgari, presso Sotheby’s a Ginevra; l’asta per beneficenza fruttò 3.800.000 euro. Il pezzo più prezioso fu un paio di orecchini con perle e diamanti venduto per 1.850.000 euro. Ma quell’ “incanto” svizzero si trasformerà in un incubo.

Dagli anni Cinquanta vive in una villa da sogno sull’Appia antica a Roma, ma fino a poco tempo fa la residenza ufficiale risultava nel Principato di Monaco, noto paradiso fiscale.

L’asta di Ginevra e la vita sentimentale non le porteranno fortuna.

Infatti, molto si è parlato della sua eredità e spesso il “set cinematografico” si è spostato nelle aule di tribunale, in particolare per il presunto matrimonio con lo spagnolo Javier Rigau accusato di averla sposata con l’inganno. Le querelle finì nella trasmissione Un giorno in pretura, poi cancellata per volere della stessa Lollobrigida, mentre Rigau fu assolto.

 

Chi è il figlio di Gina Lollobrigida

Recentemente è stata ospite da Mara Venier e Barbara D’Urso per la guerra contro il figlio Andrea Milko Skofic, avuto dal matrimonio del gennaio 1949 con il medico sloveno Milko Škofič.

Il figlio respinge le accuse dell’attrice di voler speculare per soldi, e ha testimoniato in Tribunale in veste di parte civile nel processo a carico di Andrea Piazzolla, l’assistente e factotum dell’attrice accusato di circonvenzione di incapace e di avere approfittato della sua presunta debolezza per sottrarre, tra il 2013 e il 2018, beni di proprietà della Lollobrigida, vendendone 350 all’asta.

 

Gina Lollobrigida è incapace?

Questo tesoro comprende beni custoditi nella villa dell’Appia Antica e include: tavolini, specchi, sedie, armadi, candelieri, panche, un orologio a torre, sgabelli, fregi lignei, tappeti, marmi, busti, coppe, dipinti, opere artistiche della “scuola romana”, di pittori fiamminghi e russi. Secondo il giudice l’attrice sarebbe stata indotta a “credere che la traslazione dei beni in posto diverso dalla abitazione fosse solo finalizzata al deposito temporaneo degli stessi e a preservarli da eventuali aggressioni da parte dell’autorità giudiziaria”. Una truffa milionaria. E infatti Piazzolla e il ristoratore Antonio Salvi sono stati rinviati a giudizio con l’accusa di aver sottratto circa 3 milioni di euro all’attrice.

Pur escludendo l’infermità mentale, nel 2018 a Gina Lollobrigida venne diagnosticato un “indebolimento della corretta percezione della realtà che la rende una persona vulnerabile”.

Oggi si candida al Parlamento e il suo avvocato legale che l’assiste, l’ex pm antimafia Antonio Ingroia, già candidato e leader di Rivoluzione Civile, commenta così la candidatura della sua assistita: “Le ho proposto io di candidarsi. Nella sua lucidità è sempre stata ambasciatrice dell’Italia nel mondo, della pace”.