Quantcast

in collaborazione con Autoappassionati.it

Il benefit su gomma che muove il lavoro

Il Gruppo Trevi è leader mondiale nell’ingegneria del sottosuolo. Per la movimentazione di personale e materiali ha scelto Fiat Professional. E il management viaggia con Fiat, Alfa Romeo e Jeep. Ecco perché

a cura di Autoappassionati.it
Il benefit su gomma che muove il lavoro

La flotta di vetture del Gruppo FCA accompagna quotidianamente migliaia di lavoratori in Italia e nel Mondo, così abbiamo scelto di raccontare alcune di queste realtà, entrando in tre aziende che hanno scelto di affidarsi a questi prodotti.

Fondato a Cesena nel 1957, oggi il Gruppo Trevi è presente in oltre 90 paesi nel mondo e conta più di 70 società

Dopo aver scoperto il Gruppo Lutech e la sua flotta aziendale il nostro viaggio continua con un’altra importante realtà aziendale, il Gruppo Trevi e il suo Senior Vice President Organization & Hr, Pio Franchini. Un’intervista alla scoperta del Gruppo nato a Cesena e della scelta di una flotta targata Fca, per carpire segreti e dinamiche nella scelta del proprio parco auto aziendale: Trevi ha voluto privilegiare l’italianità sia per i mezzi professionali, sia per le autovetture. Ha scelto Fiat Professional per la movimentazione di personale e materiali, e i brand Fiat, Alfa Romeo e Jeep per il management, con grande soddisfazione di tutti gli utenti.

Il nostro punto di forza è l’interscambio continuo tra innovazione  tecnologica e di processo

Chi è il Gruppo Trevi e che cosa fa?

Fondato a Cesena nel 1957, il Gruppo Trevi è leader mondiale nell’ingegneria del sottosuolo a 360 gradi (fondazioni speciali, consolidamenti del terreno, recupero siti inquinati), nella progettazione e commercializzazione di tecnologie specialistiche del settore. Oggi il Gruppo Trevi conta più di 70 società e, con dealer e distributori, è presente in oltre 90 paesi.

Quali sono le sfide principali che il Gruppo Trevi affronta quotidianamente?

Prevalentemente sfide di carattere tecnologico e organizzativo che richiedono professionalità, dedizione e personalità da parte delle persone coinvolte. Nel senso che oltre alle difficoltà che s’incontrano nel sottosuolo perché ogni terreno è diverso da quello precedente e richiede una soluzione ad hoc, bisogna anche fare i conti anche con quello che si trova al “piano terra”. Un esempio per tutti è l’intervento per la messa in sicurezza della diga di Mosul dove oltre alle oggettive difficoltà dell’intervento abbiamo dovuto operare anche in un contesto di guerra.  

Quali sono i punti di forza di Trevi?

I punti di forza del Gruppo Trevi sono l’internazionalizzazione, l’integrazione e l’interscambio continuo fra innovazione tecnologica e di processo tra le due divisioni: Trevi, che realizza opere di fondazioni speciali e consolidamenti di terreni per grandi interventi infrastrutturali (metropolitane, dighe, porti e banchine, ponti e viadotti, linee ferroviarie e autostradali, edifici industriali e civili) e la messa in sicurezza di siti inquinati e Soilmec, che progetta, produce e commercializza macchinari, impianti e servizi per l’ingegneria del sottosuolo.

Parliamo della vostra flotta aziendale targata Fca: come è composta, com’è organizzata e qual è il principale utilizzo delle vetture?

La nostra flotta è composta da 100 veicoli suddivisi in mezzi professionali, circa il 40% e autovetture, circa il 60%. I Fiat Professional, Doblò e Ducato, sono utilizzati principalmente per la movimentazione di persone e materiale a supporto dei cantieri sui quali operiamo. La flotta è composta da mezzi per il management assegnati in benefit e da mezzi che supportano il business del Gruppo nella gestione dei cantieri acquisiti.

I mezzi Fiat Professional supportano il business del Gruppo Trevi nella gestione dei cantieri acquisiti

Come mai avete scelto di affidarvi alla flotta Fca e quali marchi avete selezionato?

La scelta di Fca da parte del Gruppo è stata effettuata per rappresentare l’italianità dei due brand. Soprattutto in questo periodo di grande difficoltà dovuto alla pandemia il consiglio di amministrazione  ha supportato le scelte del mio team dando forte mandato. I marchi scelti sono Fiat, Jeep e Alfa Romeo.

Siete soddisfatti di questa collaborazione con Fca e qual è il modello più apprezzato della gamma?

La disponibilità della rete commerciale ed il supporto del personale specializzato messo a disposizione da Fca ci aiuta nella configurazione ottimale delle vetture sia per i modelli da introdurre nella car list che nella configurazione degli optional da inserire nelle distinte. Fermo restando la soddisfazione di tutti gli utenti per ogni segmento di prodotto utilizzato, ci terrei ad esprimere una grande plauso alla qualità ed affidabilità dei mezzi Professional che quotidianamente ci consentono di operare nei luoghi più disparati dove operiamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400