Furgoni a vita autonoma, accordo Google-Fca

Alphabet, la holding di Google per le attività diversificate, e la casa automobilistica italo-americana Fiat Chrysler hanno annunciato di aver firmato un accordo esclusivo per sviluppare insieme veicoli commerciali a guida autonoma. Lavorando con Fiat dal 2016, Alphabet pensa che la casa automobilistica sia il partner giusto per farsi un nome nel mercato dei veicoli commerciali autonomi. Il colosso tecnologico inizierà a lavorare per introdurre la tecnologia di guida autonoma – sviluppata dal suo business Waymo – nel furgone Ram ProMaster di Fiat, e poi lavoreranno insieme esclusivamente su veicoli autonomi di “Livello 4”, che richiedono la presenza ma non l’intervento di un autista.

Waymo si è data da fare: il mese scorso ha annunciato che collaborerà con la svedese Volvo per lo sviluppo di veicoli elettrici a guida autonoma, potenzialmente utilizzabili da autocarri come Lyft. E se c’è qualcuno che ha le mani sicure, quella è la Volvo…

Dei 29 analisti d’investimento che coprono le azioni di Alphabet, 28 di loro raccomandano agli investitori di comprare al momento. Ma anche i più ottimisti non pensano che le “altre scommesse” della società – tra cui l’azienda di AI DeepMind, l’organizzazione sanitaria Verily, e, yup, Waymo – facciano alcuna differenza nella sua valutazione complessiva. Quindi, se gli investitori a lungo termine faranno il loro lavoro, potrebbero scoprire che Waymo potrebbe diventare un business sostenibile che spinge il valore di Alphabet ben oltre gli attuali 1.000 miliardi di dollari negli anni a venire.