Quantcast

FINANZIARE L'IMPRESA

Grazie ai crediti d’imposta si rinnova il business

La finanza agevolata non basta: la consulenza strategica è fondamentale. Grazie a un team multitask Progetto Impresa analizza le Pmi per attuare la trasformazione digitale anche partendo da zero

Riccardo Venturi
Grazie ai crediti d’imposta si rinnova il business

I crediti d’Imposta 4.0, da quello per gli investimenti a quello per la formazione, hanno un ruolo sempre più importante per le aziende che vogliono crescere e innovare. Per raggiungere lo scopo gli esperti di finanza agevolata sono fondamentali, ma non sufficienti. Se si vuole gestire tutto il processo è necessario anche il contributo di professionisti in campo di software e di hardware. Progetto Impresa ha al suo interno tutte queste competenze, e si propone così come interlocutore unico delle aziende che vogliono abbracciare l’innovazione. Il suo team multitask ha la capacità di analizzare l’impresa e attuare una trasformazione digitale 4.0 anche partendo da zero, così che anche le piccole imprese che non hanno al loro interno attrezzature innovative trovano una squadra al loro servizio che sa come predisporle. Un esempio concreto è quello del pacchetto che prevede la possibilità di cumulare il credito investimento 4.0 e il credito Mezzogiorno, ai sensi della recente interpretazione dell’agenzia delle entrate con la Risposta n. 360 del 2020. Progetto Impresa propone al suo interno anche un vero e proprio software ad hoc: il suo team quindi oltre a seguire tutto l’iter di richiesta del finanziamento, fa altrettanto nell’attivazione di un Crm, comunque necessario perché un progetto innovativo ha sempre dei contenuti, da interconnettere. Inoltre Progetto Impresa può offrire soluzioni anche per implementare la R & S, dando la possibilità alle imprese di usufruire del relativo Credito d’imposta, che nelle Regioni del Sud può raggiungere il 45%. Per quanto riguarda il credito formazione 4.0, la difficoltà per le aziende spesso è quella di mantenere le relazioni con gli enti formativi. Progetto Impresa lavora anche in questo settore: sta infatti per lanciare un corso di formazione per imprenditori su diverse tematiche, tra cui il business model canvas che caratterizza la sua proposta. Per questo intrattiene relazioni con vari enti formativi, ed è in grado quindi di proporre un’offerta completa: l’azienda attua il corso di formazione 4.0, recupera parte del costo del personale impegnato e allo stesso tempo investe in innovazione perché introduce software e hardware, comprende che l’innovazione è necessaria e risparmia. 

Lo stesso tipo di approccio integrato si ritrova in campo di internazionalizzazione. Mentre i competitor si affidano a professionalità esterne, Progetto Impresa ha scelto di tenerle al proprio interno, differenziandosi per la capacità di proporre alle aziende che si vogliono affacciare sui mercati esteri un unico interlocutore che ha la responsabilità di far funzionare tutto al meglio, evitando loro di interfacciarsi con tante diverse figure professionali. L’internazionalizzazione non si improvvisa mai, per intraprenderla in maniera efficace si devono pianificare tante trasformazioni interne all’azienda, così come essere in grado di reperire i necessari finanziamenti. Per gestire tutto il percorso ci vogliono gli export manager, figure chiave presenti all’interno del team di Progetto Impresa, che è stata recentemente iscritta da Sace nell’albo degli export manager: le aziende hanno così l’ulteriore garanzia di potersi avvalere di esperti certificati.

L’investimento 4.0 semplice

Progetto Impresa semplifica l’investimento 4.0. A disposizione dei clienti ci sono un team di sviluppatori software e hardware, un ufficio tecnico di esperti in finanza agevolata e un gestionale su misura. Le aziende possono così anche approfittare del cumulo dei crediti d’imposta con contributi sui macchinari fino al 95%.

Per info: tel 080 8806683
www.progettoimpresasrl.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400